27 gennaio 2022
Inserito da:
0 Commenta

  

Nella conferenza stampa della FED, il presidente Jerome Powell si è di fatto ‘rifiutato’ di fornire chiarimenti sul ritmo degli rialzi dei FED Funds, dicendo invece che gli interventi della Fed saranno guidati dai prossimi dati effettivi. Tuttavia ha riferito che ci sono gli spazi per aumentare i tassi di interesse senza danneggiare il mercato del lavoro e la crescita economica secondo le indicazioni di ampio consenso in seno al Comitato esecutivo FOMC. Le osservazioni fornite durante le conferenza stampa hanno sottolineato il diverso stato dell'economia rispetto all'ultimo ciclo in cui i rialzi dei tassi sono avvenuti gradualmente. Powell non ha voluto entrare nel merito del processo di rialzo dei FED Funds informando che i singoli partecipanti al comitato stanno ancora valutando il probabile ritmo di salita nel rispetto delle singole previsioni e che solo in occasione dell’incontro di marzo ci saranno ulteriori dettagli. Powell ha inoltre osservato che la FED non è l'unico ‘giocatore in città’, poiché anche l'impulso fiscale meno positivo avrà un effetto ‘restrittivo’ sulla crescita di quest'anno, contribuendo a contenere le pressioni inflazionistiche. Riguardo al bilancio della banca centrale, Powell non ha fornito molte più informazioni sostenendo che il FOMC sta solo iniziando la discussione sebbene il processo potrebbe iniziare a breve e procedere più velocemente dell'ultima volta ...

22 gennaio 2022
Inserito da:
0 Commenta

 

Da inizio anno l’indice statunitense S&P500 ha perso l’8,3% a 4.397,94 punti, lontano quasi 400 punti dal record di 4.796,56 del 3 gennaio appena trascorso. A pesare le più recenti discussioni sulle attese di rialzo dei tassi di interesse negli Stati Uniti, ma anche le indicazioni sulla redditività delle società probabilmente meno sorprendenti per l’intero 2022. Sul tema dobbiamo sottolineare che i multipli di valutazioni P/E fwd12m hanno mostrato un deciso ritracciamento, che molti strategist avevano auspicato nei loro outlook di fine 2021, riposizionandosi da 22x a 20x. L'incontro della Federal Reserve tra martedì e mercoledì della settimana entrante si dimostrerà un evento significativo per i mercati, con gli investitori che attendono chiare indicazioni sul piano di rialzo dei Fed Funds; ma ci sono anche alcuni dati economici importanti su cui riflettere tra cui il GDP del quarto trimestre e i dati di inflazione per la spesa dei consumi personali ...

20 gennaio 2022
Inserito da:
0 Commenta

 

Il prossimo primo febbraio inizierà in Cina l'anno della Tigre d'Acqua. Con la lunga Festa di Primavera aperta dal Capodanno Cinese, data che cambia ogni anno tra fine gennaio e fine febbraio, la popolazione del più grande paese mondiale celebra l’arrivo del nuovo anno all’insegna della speranza di salute e belle novità; le celebrazioni durano 16 giorni, dalla vigilia di Capodanno alla Festa delle Lanterne, seguendo il calendario lunare tradizionale: il periodo è chiamato 立春 Lìchūn, che significa infatti ‘inizio della primavera’. Dalle prime indicazioni ad approfittare proprio del segno saranno gli stilisti di moda; per la ricorrenza tutte le più importanti maison globali presenti in Cina propongono al mercato collezioni dedicate dove primeggia l’immagine della tigre in sfondo prevalentemente rosso, colore portafortuna. Anche quest’anno si prevedono comunque limitazioni negli spostamenti per frenare la diffusione della variante Omicron del Covid, tema che preoccupa l’autorità cinese e pesa sull’economia del paese ...

15 gennaio 2022
Inserito da:
0 Commenta

 

Tra le asset class di portafoglio dove perdura da tempo l’incertezza troviamo gli attivi del Credito; il 2022 parte con due elementi concatenati che gli operatori di mercato sta osservando con attenzione ovvero il rialzo dell’inflazione, che dopo un periodo condizionato dai costi alla produzione attualmente si è riflesso sui prezzi al consumo, e delle discussioni dei banchieri centrali sulle decisioni di intervento da operare nei prossimi trimestri. Dopo un 2021 non facile, gli analisti del Credito cercano di buttare acqua sul fuoco manifestando un certo ottimismo di fondo. La più grande società di rating Standard &Poor’s vede l’ingresso nel 2022 con un mercato del Credito positivo, condizioni di finanziamento ancora favorevoli e una forte ripresa economica. Particolare l’attenzione sulla Cina che vede il rapporto Debito Corporate/GDP al 160% rispetto ad una media mondiale del 101%. La crisi del settore immobiliare cinese è probabilmente la causa di cambiamenti politici che acuiscano l’avversione al rischio; inoltre la transizione delle industrie ad alta intensità di carbonio associata a misure ad impatto Covid-zero, rischiano di rallentare nel 2022 il ritmo del GDP reale sotto il 5% ...

11 gennaio 2022
Inserito da:
0 Commenta

 

Scenario macroeconomico e prospettive finanziarie per il nuovo anno a cura di Corrado Caironi, Investment Strategist di R&CA.

Ciclo economico… Il secondo anno di pandemia ha trovato un 2021 ancora minato dalle varianti del virus anche se il mondo sviluppato ha saputo gestire la diffusione del contagio attraverso un enorme intervento sanitario basato sulle vaccinazioni che ha limitato i decessi e spinto le ‘riaperture’. Nonostante l’impegno sanitario una recrudescenza del Covid19 nella parte finale dell’anno, in forza della variante Omicron … Le stime di crescita economica sembrano quindi confermare un ritracciamento, dopo l’importante rimbalzo del 2021, proseguendo la fase di ripresa

Mercati Finanziari: ... la discussione sul Tapering delle banche centrali ha fornito, all’opposto delle previsioni, le motivazioni per una tenuta delle classi di attivo a rischio. Tre le chiavi di lettura: a) le azioni risultano ancora l’investimento più appropriato in un mercato obbligazionario che fornisce ritorni reali attesi inferiori; b) lo stato dell’economia in ripresa avvantaggia la redditività delle società meglio posizionate; c) la salita dei prezzi sia alla produzione che al consumo risulta un generatore negativo sul potere d’acquisto che orienta i portafogli verso classi di attivo con sottostanti beni reali

Dinamiche di asset allocation: … la scelta vede quindi attivi finanziari meglio posizionati a beneficiare di periodi di reflazione e orientati dai fattori che spingono l'inflazione verso l'alto quali basso livello delle scorte, interruzioni della catena di distribuzione e della cosiddetta greenflation, ovvero l'effetto dei prezzi per la transizione energetica, fenomeno che sta diventando sempre più tangibile. In termini regionali le valutazioni relative indicano una preferenza per Area Euro e Giappone

Leggi la Investment Newsletter cliccando sul seguente link:

Investment Outlook 2022

 

Visualizza
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Fidelity
iShares
J.P.Morgan Asset Management
AB Global
Axa Investment Managers
UBS Global Asset Management
Pioneer Investments
Schroders
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
Invest Banca Spa
University Campus
Categorie