25 maggio 2015
Inserito da:
Categorie: Global Allocation
0 Commenta

     

La proiezione della banca centrale statunitense vede nei prossimi dodici mesi l’avvio di un corso di politica monetaria restrittiva coerentemente al rafforzamento del ciclo economico. Questo segnale viene offerto in questi giorni dalla Presidente della Federal Reserve Janet Yellen che in ogni sua apparizione mediatica non perde occasione per parlare della necessità di una normalizzazione dei tassi di interesse. La sua considerazione sembra anticipare una previsione positiva ...

23 maggio 2015
Inserito da:
0 Commenta

    

Grecia in discussione

In Europa tutto sembra rincorrere la negoziazione tra la Commissione Europea (con BCE e FMI) e la Grecia, o forse sarebbe meglio dire lo scontro tra la cancelliera Merkel e il governo Tsipras; gli spazi per ‘comprare tempo’ si stanno riducendo ormai ad un lumicino e la soluzione politica si allontana. Per quanto ormai fuori dai tavoli di discussione, la prima proposta del ministro greco Varufakis sulla ennesima ristrutturazione (taglio) del debito sembra una delle poche soluzioni per evitare il default e questa volta a pagare saranno proprio le istituzioni che nel precedente ‘haircut’ erano rimaste immuni  ... 

 

22 maggio 2015
Inserito da:
Categorie: Global Allocation
0 Commenta

 

Minute FOMC

Nelle minute dell’ultimo comitato della FED, appena rese note, permane un atteggiamento attendista riguardo l’evoluzione della politica monetaria statunitense; le previsioni di un prossimo aumento dei tassi sui Fed Funds sembrano posporre il primo rialzo nella parte finale dell’anno, anche se tra le righe la Presidente Yellen rimane convinta che saranno i dati macroeconomici a guidare le decisioni. Sappiamo che al centro dell’attenzione ci sarà l’aggiornamento del GDP (dato provvisorio 1Q15 +0,2%), ma ovviamente anche i dati del mercato del lavoro e la crescita del monte salari quale proxi per i consumi ... 

20 maggio 2015
Inserito da:
0 Commenta

     

“… parlando di mercati azionari è importante tenere conto degli anni di buone performance che hanno portato alcuni listini a valutazioni non sempre a buon mercato, a volte anche care, e che dunque occorre valutare molto attentamente … la componente azionaria è all’interno di un portafoglio un ingrediente strutturale che va costruita gradualmente scegliendo stili diversi di investimento … il fattore geografico è sempre meno rilevante quando si parla di azioni, visto che ormai la maggior parte delle società produce utili in tutto il mondo …

Una storia diversa è quella dei mercati obbligazionari, in uscita da un ciclo di bull market secolare dovuto alle politiche monetarie espansive … riteniamo ci sia spazio per un approccio diverso ai governativi tradizionali, per esempio il “GDP approach” che tiene conto più della dimensione economica che della dimensione del debito nella costruzione di un portafoglio di titoli di Stato …

In termini di strategie e prodotti, Aberdeen si è arricchita nell’ultimo anno di nuove capabilities, grazie all’acquisizione di Swip, Scottish Widows Investment Partnership …”

Nell’intervista a Laura Nateri, Country Head di Aberdeen in Italia, viene ribadita la necessita di un approccio sistematico agli investimenti cercando di non sottovalutare una parte del mercato finanziario che sebbene vitale e ancora poco prezzato come quello di molti paesi emergenti. In questo caso la capacità di essere selettivi e centrale proprio nella costruzione e nella gestione degli asset in portafoglio.

La società di Asset Mangement di origine scozzese è nata ad Aberdeen nel 1983 e da allora ha proseguito la sua espansione in una logica sempre più internazionale; quotata dal 1991al listino inglese ha avuto modo di acquistare nel tempo ‘pezzi’ di valore di business da importanti case di investimento come ad esempio: Deutsche Asset Management UK e US Istitutional, Glodman Property Investors, RBA Asset Mangement, Credit Suisse Asset Management, e non meno importante il completamento lo scorso anno dell’acquisizione strategica di Scottish Widows Investment Partnership, un importante business e un team di comprovata esperienza. Aberdeen presenta in Italia una solidissima e diversificata gamma di fondi obbligazionari e di asset allocation che sfrutta il lavoro di 3700 professionisti dislocati in 25 paesi e 33 uffici nel mondo.

Leggi l'intervista cliccando sul seguente link:

Laura Lateri - Money Manager di Aberdeen 

 

19 maggio 2015
Inserito da:
Categorie: Global Bonds
0 Commenta

                  

Cina e India

Da tempo i paesi asiatici chiamati di ‘frontiera’ sono rimasti in ombra dopo la crisi finanziaria. Le ragioni più ovvie hanno riguardato la maggiore attenzione rivolte a Cina ed India, e l’affievolirsi delle opportunità sui paesi satelliti; sono state infatti le due grandi potenze ad attrarre i capitali esteri, corroborati dai Quantitative Easing, pronti a spingersi nel mercato finanziario asiatico. A ben guardare infatti i maggiori indici azionari indiani e cinesi hanno avuto rialzi portentosi negli ultimi due anni (rispettivamente + 40% e +90%); gli investitori internazionali hanno visto ...

 

Visualizza
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Schroders
Fidelity
UBS Global Asset Management
Invest Banca Spa
Axa Investment Managers
AllianceBernstein Investments
Pioneer Investments
J.P.Morgan Asset Management
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
iShares
University Campus
Categorie