14 gennaio 2017
Inserito da:
0 Commenta

    

Inizio di anno in crescita degli indici azionari, seguendo un trend di rialzo già positivo, accelerato dopo l’elezione di Donald Trump alla Casa Bianca. Questo ‘sentiment’ sembra tra l’altro aver condizionato l’outlook dei gestori di portafoglio, soprattutto portando in luce la necessità di mantenere alta la quota di azionario e di abbassare la duration delle posizioni obbligazionarie dei titoli governativi. Le basi di questa prospettiva poggiano per la maggior parte sulla strategia del nuovo presidente americano e della sua visione economica orientata ad una forte politica fiscale espansiva in contrapposizione a quella monetaria (taglio delle tasse, investimenti e rilancio della produzione interna con un ‘ragionevole’ protezionismo), temi ripresi più volte nel suo programma elettorale ...

11 gennaio 2017
Inserito da:
0 Commenta

   

Corrado Caironi, Chief Investment Strategist di R&CA, nella sua Newsletter dedicata all’Outlook 2017 analizza le prospettive macroeconomiche ed i trend dei mercati finanziari con l’obiettivo di offrire indicazioni di Asset Allocation per i portafogli di investimento.

 … E’ interessante notare una maggiore divergenza di opinione tra i gestori che trovano nella politica di Trump un elemento di rischio finanziario aggiuntivo in un clima economico tutto sommato in equilibrio. In sintesi, secondo le attuali indicazioni, la spinta del nuovo governo Trump dovrebbe mettere in moto: a) un forte taglio delle imposte con impatto sia sui privati che sulla corporate del paese, b) generazione di nuovi investimenti, in gran parte infrastrutturali, c) normative a favore del rientro di capitali e protezione del sistema produttivo interno, con una rivisitazione degli accordi commerciali. ...

Dopo un lungo periodo conservativo i consulenti di portafoglio sono tornati a consigliare un aumento del peso azionario e la detenzione di minore liquidità nei portafogli dei clienti … Se da una parte questa convergenza univoca di intenti sembra aprire alla creazione di una bolla finanziaria, dall’altra le valutazioni azionarie andranno monitorate rispetto alla capacità di crescita dei profitti ...

Nella Investment Newsletter vengono indicati i principali punti oggetto di attenzione per le dinamiche di asset allocation per il 2017 e al posizionamento delle maggiori classi di attivo.

Leggi l’Investment Newsletter di Corrado Caironi cliccando sul seguente link:

2017 Investment Outlook: Scenario e prospettive finanziarie nell’era Trump 

20 dicembre 2016
Inserito da:
0 Commenta

     

La redazione di R&CA si prende un periodo di vacanza, ritorneremo puntuali dopo le festività a metà gennaio 2017. Per tutti gli iscritti alla Community le attività comunque continueranno. Non dimenticate di accedere periodicamente al vostro Virtual Office e controllare la bacheca delle Attività e Avvisi.

Non perdetevi i report degli Outlook 2017  che verranno pubblicati nelle prossime settimane nello stand di R&CA

Auguriamo a tutti un sereno Natale e un 2017 di gioia e grande successo!

18 dicembre 2016
Inserito da:
0 Commenta

   

La determinazione della Presidente Janet Yellen, nella conferenza stampa dopo la riunione della Federal Reserve, ha provocato un immediato rialzo del rendimento del Treasury a 10 anni sopra il 2,5% e un netto ‘sfondamento’ del US Dollar Index sopra 103 punti, raggiungendo valori massimi riferibili al normale ciclo economico. La reazione del mercato è stata giustificata dalla visione del comitato FOMC che ha sorpreso per il suo atteggiamento monetario restrittivo nella proiezione dei ‘dots’, ovvero del percorso accelerato delle previsione di rialzo dei tassi di interesse per i prossimi anni ... 

14 dicembre 2016
Inserito da:
0 Commenta

    

Si è svolta oggi la Tavola Rotonda Virtuale della community dal titolo:

Outlook 2017: nuovi equilibri di portafoglio

Abbiamo vissuto un anno complesso per la serie di accadimenti “preoccupanti” evidenziati dagli operatori, rivelatisi a posteriori opportunità e non rischi sistemici come preventivato…

Ci sono comunque due elementi strutturali più chiari: il primo riguarda la politica fiscale espansiva degli Stati Uniti quale elemento nuovo nelle scelte di portafoglio rappresentato da nuove stime di inflazione, del rafforzamento del dollaro e dal vigore delle borse azionarie; il secondo, un modo diverso di rappresentazione degli equilibri commerciali tra le grandi realtà economiche guidate dagli Usa, quali Cina, Europa e Giappone, a cui si aggiungono i paesi Emergenti molti dei quali legati ai prezzi delle materie prime

Alcuni brevi commenti degli ospiti:

Macroeconomics: ”Le economie avanzate cresceranno probabilmente ad un livello leggermente maggiore il prossimo anno, in un contesto nel quale gli USA accelereranno nella seconda metà del 2017 grazie a tasse più basse che saranno di supporto al consumo privato e un incremento delle spese aziendali in conto capitale. La crescita in Europa sarà ancora una volta ostacolata dall’incertezza legata alla “Brexit” sui cui effetti non si registra alcun miglioramento rispetto a quanto avvenuto nel 2016. Le economie dei mercati emergenti dovrebbero in linea generale crescere in modo più marcato nel 2017 …”

Mercati obbligazionari: ”Una crescita più forte comporta tassi d’interesse più elevati. Ci aspettiamo un aumento dei tassi negli Stati Uniti allo 0,75% a dicembre 2016, e all’1,25% entro la fine del 2017. Contemporaneamente, riteniamo probabile che le altre maggiori banche centrali mantengano i tassi invariati, riflettendo la fase iniziale del ciclo economico in Europa e Asia. L'eccezione è la Cina, dove i tassi dovrebbero scendere ulteriormente nel 2017. Nelle nostre aspettative riteniamo che la Banca del Giappone mantenga i tassi invariati e il quantitative easing …”

Mercati azionari: ”I mercati finanziari stanno focalizzando la loro attenzione sugli effetti di una ripresa guidata dagli stimoli fiscali introdotti dal nuovo presidente Usa nell’economia americana. Il passo dei mercati finanziari sarà dettato proprio da queste aspettative di crescita, o meglio dai conseguenti sviluppi sul fronte dell’inflazione. Un contesto economico di crescita reflattiva è certamente di supporto per il mercato azionario, in particolare per il settore dei finanziari ...”

In base al nostro approccio, il primo livello dell’asset allocation non contiene solo azioni, obbligazioni e cash, bensì anche le commodities. Di queste 4, le azioni e le commodities faranno registrare delle migliori performances nel 2017 rispetto alle obbligazioni e al cash. Le azioni verranno supportate dalla più marcata crescita economica, dai più elevati utili aziendali … Le commodities verranno trainate da un migliore equilibrio fra domanda e offerta ...”

Relatori alla Tavola Rotonda Virtuale:

Donatella Principe Head of FSU and Institutional Sales di Fidelity International, Witold Bahrke Macro Strategist at I&WD Unit di Nordea Asset Management, Kurt Schappelwein Head of Multi Asset Strategies di Raiffeisen Capital Management, Francesca Caretta Product Executive Multi-Asset di Schroders, Massimiliano Maxia Senior Fixed Income Product Specialist di Allianz Global Investors, Maria Paola Toschi Market Strategist di J.P.Morgan Asset Management, Georg Nitzlader Head of Corporate Bonds di Raiffeisen Capital Management, Josef Wolfesberger Gestore Team "Multi Asset Strategies" di Raiffeisen Capital Management, Massimo Dalla Vedova Director EMEA Client Group di AB, Christian Zima Gestore Team Rates & FX di Raiffeisen Capital Management, Luca G. Trabattoni MD Resp. Italia e Paesi del Mediterraneo di Union Bancaire Privée AM,  Cristiano Iacopozzi Professore universitario, e Corrado Caironi Chief Investment Strategist di R&CA

Leggi la Investment Newsletter con le minute della Tavola Rotonda Virtuale cliccando sul seguente link:

Outlook 2017: nuovi equilibri di portafoglio

Visualizza
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Schroders
Fidelity
UBS Global Asset Management
Invest Banca Spa
Axa Investment Managers
AB Global
Pioneer Investments
J.P.Morgan Asset Management
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
iShares
University Campus
Categorie
Login