5 febbraio 2016
Inserito da:
0 Commenta

 

Mercati finanziari: tensioni prolungate

I mercati finanziari rimangono all’interno di un canale discendente in un clima che, dopo i picchi di volatilità da panic selling di gennaio, rimane evidentemente in modalità prudente e con atteggiamento non ancora costruttivo. La revisione di rischio dei portafogli continua nonostante non vi siano dati macroeconomici particolarmente preoccupanti. 

2 febbraio 2016
Inserito da:
Categorie: Sectors
0 Commenta

               

Le recenti avvisaglie di un incontro ‘costruttivo’ sull’eccesso produttivo di petrolio, che potrebbe coinvolgere membri appartenenti e non all’OPEC, ha rilanciato le ipotesi degli investitori sul possibile rimbalzo dei prezzi del greggio; in verità i prezzi dopo un significativo aumento sono rientrati provocando forti escursioni dei valori. Che i prezzi siano “tirati” lo suggerirebbe il pesante calo subìto ...

30 gennaio 2016
Inserito da:
0 Commenta

 

Riflessioni sui tassi Usa

Gli operatori sono pronti a scommettere che la FED debba a breve ritornare sui propri passi e riveda la sua road map sugli aumenti dei tassi di interesse. Il segnale è stato lanciato dopo l’annuncio del dato preliminare sul GDP USA per il quarto trimestre, fermatosi a +0,7%, e il dato per l’intero 2015 fissato al momento all’1,8%. I commentatori hanno precisato ...

28 gennaio 2016
Inserito da:
0 Commenta

    

Il listino italiano rimane al centro dell’attenzione degli operatori finanziari, mentre le vendite si concentrano ancora sulle azioni degli istituti bancari. Gli operatori si erano molto esposti positivamente sul settore bancario italiano sulla scia di almeno due temi importanti: il primo di ordine specifico dopo il decreto governativo che rimetteva in gioco le banche popolari e la possibilità di coinvolgere in operazioni di M&A un vasto numero di istituti di credito rilanciando il settore, il secondo sulla fine della lunga recessione che aveva tenuto in ostaggio il paese. Oggi le analisi sono soprattutto focalizzate sul valore effettivo degli asset in sofferenza e del loro adeguamento al valore di mercato.

25 gennaio 2016
Inserito da:
0 Commenta

 

Lo scossone dei mercati finanziari ha chiamato in causa non solo gli strategist di portafoglio con la necessità di strategie adeguate a sopportare la volatilità, ma anche i tanto tranquilli economisti. Le avvisaglie di un Bear Market, corroborato dall’impressionante calo degli indici azionari, non possono trascurare i timori di una nuova recessione, anche se questi sono sembrati fino ad ora poco indicativi per un cambio dello scenario economico di base. Il ciclo statunitense si sta avvicinando alla maturità; è vero che le probabilità per una recessione nel 2016 sono aumentate negli ultimi mesi, ma secondo il consenso di mercato rimangono marginali: solo nelle ultime due settimane si è visto un aumento fino al 20%.

Visualizza
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Schroders
Fidelity
UBS Global Asset Management
Invest Banca Spa
Axa Investment Managers
AB Global
Pioneer Investments
J.P.Morgan Asset Management
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
iShares
University Campus
Categorie