4 ottobre 2019
Inserito da:
Categorie: Sectors
0
Autovetture Elettriche e Ride Sharing

        

Dai recenti studi sulle opportunità di una crescita più consistenti del mondo i veicoli elettrici si dimostrano ancora con dati poco convincenti, sebbene il tema dei cambiamenti climatici stia sensibilizzando non solo i giovani ma anche alcune istituzioni politiche, come dimostrato al vertice Climate Action Summit all’ONU lo scorso 23 settembre. Vediamo innanzitutto alcuni numeri: le emissioni automobilistiche rappresentano solo il 7% della produzione di CO2 globale, sebbene rappresentino la parte maggiore di quanto prodotto delle singole famiglie, ovvero più di quattro tonnellate all'anno, misura equivalente alle dimensioni di quattro case a due piani. E’ quindi vero che un intervento limitato a queste emissioni non possa che rappresentare un traguardo simbolico. La spinta diverrebbe comunque importante soprattutto nel campo di produzione di energie rinnovabili e nel tagliare in modo deciso l’uso del carbone.

Ride Sharing

Peraltro nelle recenti offerte quella della ‘shared mobility’ (mobilità condivisa) potrebbe trovare l’interesse di nuovi investimenti per alcune migliaia di miliardi di dollari, non solo per sviluppare il settore dei veicoli elettrici, ma rendere i trasporti sostenibili con l’aiuto delle nuove tecnologie. Queste valutazioni potrebbero riprendere in considerazione settori chiave come quello delle case automobilistiche, delle aziende operanti nel ride-sharing e delle più grandi società tecnologiche. Una più ampia adozione di veicoli elettrici tra le flotte di Ride Sharing potrebbe inoltre aumentare le miglia percorse dai veicoli elettrici dall'1% atteso nel 2020, al quasi il 50% nel 2040 e raggiungere i tre quarti nel 2050.

Direttive più attente in città

Se quindi ridurre le emissioni per miglio è un passo fondamentale, serve enfatizzare la componente di "condivisione" proponendo una migliore offerta di coinvolgimento dei passeggeri diretti nella stessa direzione. Infine le amministrazioni cittadine dovrebbero stimolare il cambiamento ponendo incentivi e restrizioni sui veicoli in base alla produzione di gas di scarico. Molte città europee hanno già adottato zone a basse emissioni; ad esempio negli Stati Uniti, Los Angeles ha fissato l'obiettivo di raggiungere il 25% di adozione di veicoli elettrici in città entro il 2025 e il 100% entro il 2050.

Leggi la ricerca selezionata da R&CA cliccando sul seguente link:

Ride-Sharing and Electric Cars

 


Commenti
trackback:
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Schroders
Fidelity
UBS Global Asset Management
Invest Banca Spa
Axa Investment Managers
AB Global
Pioneer Investments
J.P.Morgan Asset Management
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
iShares
University Campus
Categorie