2 marzo 2018
Inserito da:
0
Ciclo economico e impatti finanziari

 

Quando si pensa alle prospettive economiche globali, gli investitori oggi si stanno concentrando sulla lunghezza e maturità del ciclo economico statunitense e sulle implicazioni per le altre maggiori economie. In questo caso è importante notare che il ciclo in altre parti del mondo vede tempi di ritardo, come per l'area Euro ed il Giappone, o solo ad uno stato avanzato iniziale per molti mercati emergenti ex-Cina. In effetti, il fatto che varie economie si trovino in diverse fasi del ciclo è uno dei motivi principali per cui ci si attenda che l'espansione globale sia robusta e che possa ancora durare a lungo. I mercati emergenti ex Cina, in particolare, si stanno dimostrando un fattore chiave per l'accelerazione della crescita del 2018.

Ciclo finanziario

Dobbiamo comunque sottolineare che ci sono aspetti economici che impattano direttamente le scelte di politica monetaria delle banche centrali innescando una correlazione diretta con le principali componenti di un ciclo finanziario ovvero tassi di interesse, liquidità ed inclinazione delle curve dei rendimenti. Le recenti analisi che hanno riguardato il possibile contagio tra una recessione negli Stati Uniti e l’area Euro mettono in luce che nonostante i due cicli economici manifestino un ritardo temporale i movimenti degli investitori, nella logica di anticipare il trend, tendono ad interpretare le future mosse delle banche centrali condizionandosi a vicenda, alla ricerca di evitare il rischio sorpresa.

Attività di Asset Allocation

Seguendo il trend di dati economici la prima economia matura nell’attuale ciclo economico rimane quella degli Stati Uniti e, secondo le statistiche, dopo meno di un anno l’area Euro viene investita dallo stesso fenomeno. La situazione attuale in realtà potrebbe essere diversa in quanto il ciclo statunitense si è prolungato molto e nonostante l’area Euro si trovi in ritardo, i tempi di impatto potrebbero essere raccorciati. E’ però chiaro a tutti che al momento non vi siano particolari evidenze che indichino l’avvinarsi di una recessione in Usa, anche se i gestori di portafoglio stanno studiando una eventuale via d’uscita morbida, dopo l’esperienza precedente che aveva visto l’indice azionario statunitense S&P500 precipitare dimezzandosi da 1560 punti nell’ottobre 2007 ai 680 punti del marzo 2009.    

Previsioni degli analisti

A che punto siamo dunque del ciclo? I fattori che tendono ad anticipare una recessione sono gli stessi che vedono la salita del ciclo, ma con l’attesa di un picco: sul tema inflazione sono ovvi i segnali dal livello di ‘output gap’ alto, tassi di occupazione crescenti correlati ad aumenti salariali; sui mercati finanziari si analizza l’inclinazione della curva dei rendimenti con la parte lunga meno premiante di quella a breve, picco degli utili aziendali e aumento del tasso di ‘delinquency’ per mancati pagamenti di rate finanziarie; infine le valutazioni azionarie che tendono ad avere picchi circa sei mesi prima dei primi dati economici recessivi. Sono comunque influenti rischi geopolitici o di attriti commerciali; Trump in effetti se da un lato spinge sull’espansione fiscale soffia sul fuoco delle imposte all’importazione per avvantaggiare l’industria interna generando tensioni ancora tutte da valutare. Le attuali previsioni riferite agli Stati Uniti potrebbero prevedere una inversione delle curve dei rendimenti ad inizio 2019, un picco degli indici azionari intorno al febbraio dell’anno successivo e l’inizio recessivo a metà 2020. Secondo le statistiche, se confermate, i tempi quindi di una recessione nell’area Euro non potrebbe che essere per il 2021; in questo caso la BCE potrebbe modificare lo scenario.

 

Leggi la ricerca selezionata da R&CA cliccando sul seguente link:

Euro-area cycles lag the US by less than a year


Commenti
trackback:
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Schroders
Fidelity
UBS Global Asset Management
Invest Banca Spa
Axa Investment Managers
AB Global
Pioneer Investments
J.P.Morgan Asset Management
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
iShares
University Campus
Categorie
Login