24 aprile 2017
Inserito da:
0
La Francia lancia le borse

     

Gli operatori finanziari liberano il loro entusiasmo dopo alcune settimane di preoccupazione riguardo al possibile posizionamento della candidata Marine Le Pen nel primo turno delle elezioni presidenziali francesi. Con la conferma della vittoria al primo turno di Macron, la Borsa francese ha aperto le contrattazioni con l’indice CAC40 a + 4% lanciando un’accelerazione delle principali banche quotate a Parigi; a seguire tutte le azioni del vecchio continente si sono accodate in una seduta che ha visto formidabili guadagni per l’intero settore finanziario europeo.

I numeri dalle urne

Il risultato definitivo, ufficializzato dal ministero dell'Interno francese, sancisce che il 7 maggio a contendersi la presidenza della repubblica saranno l'ex ministro Emmanuel Macron, che ha ottenuto il 24% dei voti, e la leader del Front National Marine Le Pen con il 21,3% delle preferenze, un risultato storico per il partito della destra estrema. Il conservatore François Fillon è arrivato al terzo posto con un modesto 19,9%, superando di poco Jean Luc Mélenchon, esponente dell'estrema sinistra, arrivato quarto con un inaspettato 19,6%. Fuori da ogni possibile competizione il socialista Benoit Hamon, con un ristretto 6,3% in concerto con una sonora ‘batosta’ che penalizza il partito di François Hollande, eletto nel 2012.

Portafogli di investimento

Nei commenti degli operatori è chiara la forte esclusione di ogni possibile sorpresa nel ballottaggio dove le probabilità che Macron possa diventare il nuovo Presidente francese sono molto cresciute dopo l’endorsement di Fillon in favore di Macron in una logica di contrapposizione alla politica antieuropea del Front National. Per quanto riguarda i portafogli, la strategia di preferenza dell’azionario europeo mantiene il favore, rinfrancata dal superamento di questo primo scoglio elettorale in Francia, ma soprattutto dalle valutazioni relative, dal buon andamento degli utili societari e dai dati macroeconomici che continuano ad essere di sostegno. In mattinata l'indice Ifo Business Climate per l'industria e il commercio in Germania ha rilevato un aumento in aprile a 111,2 punti dai 110,7 punti del mese scorso; nel sondaggio mensile la valutazione dell'attuale situazione imprenditoriale, già comunque favorevole, è ulteriormente migliorata: le aziende sembrano ancora più sicure dei loro sviluppi futuri.

Leggi la ricerca selezionata da R&CA cliccando sul segunete link:

Macron and Le Pen for the second round of the French Presidential election


Commenti
trackback:
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Schroders
Fidelity
UBS Global Asset Management
Invest Banca Spa
Axa Investment Managers
AB Global
Pioneer Investments
J.P.Morgan Asset Management
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
iShares
University Campus
Categorie