17 ottobre 2014
Inserito da:
0
Petrolio

La sorpresa maggiore degli investitori, che da tempo hanno abbandonato l’attenzione sulle commodities, è stato il pesante calo dei prezzi del petrolio in una situazione geopolitica inficiata sia dal problema mediorientale che dalle minacce russe di una riduzione delle forniture energetiche all’Europa per il prossimo inverno.

L’accordo “teorizzato” secondi cui dopo la grande crisi finanziaria del 2008/09 i maggiori produttori avrebbero regolato i flussi di offerta per stabilizzare i prezzi intorno ai 100 US$b è sembrato dissolversi in pochi mesi con il Futures Crude Oil WTI sceso sotto gli 80 US$B. Gli analisti si sono subito prodigati ad aggiornare le previsioni sul 2015 portandole ad un prezzo medio di 90 US$b; le ragioni addotte al calo delle stime si sono circoscritte al rafforzamento del US$, l’incertezza economica, il peggioramento geopolitico e l’Ebola. Sicuramente ragioni valide, ma che non lasciano trasparire il vero tema dell’eccesso di offerta con la ripresa delle esportazioni libiche e il crollo delle importazioni Usa con le attese dell’oleodotto Pony Express e un atteso aumento delle scorte. Le stime 2015 vedono in calo anche il prezzo del gas naturale da 4,40 US$ MMBtu a 3,90 $. Il movimento di ribasso potrebbe essere stato amplificato dal mercato finanziario, mentre i mercati petroliferi ‘fisici’ si stanno comunque rafforzando. Se negli Usa il riequilibrio del petrolio WTI passerà attraverso una nuova dinamica di domanda e offerta, i prezzi del Brent potrebbero invece trovare un nuovo equilibrio dai tagli dell’OPEC. Inoltre, alle attuali quantità di produzione, il budget di bilancio del governo saudita si muoverebbe in disavanzo a prezzi sotto gli 85 $b, suggerendo un forte sostegno a questo livello. Dal punto di vista economico, il calo del prezzo del petrolio contribuirà ad un aumento della domanda; a questo proposito alcuni gestori europei sono recentemente tornato positivi sui titoli ciclici con riferimento a valutazioni relative interessanti e a revisioni al ribasso degli utili ritenute particolarmente severe.

 

Leggi le ricerche selezionate da R&CA cliccando sui seguenti link:

Support for Brent prices at $85

Oil Rebound and Cyclicals Tactical Opportunity      

 


Commenti
trackback:
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Fidelity
iShares
J.P.Morgan Asset Management
AB Global
Axa Investment Managers
UBS Global Asset Management
Pioneer Investments
Schroders
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
Invest Banca Spa
University Campus
Categorie
Login