29 settembre 2011
Inserito da:
0
Politica Monetaria negli Emerging Markets

La discussione sul rallentamento economico dell’economia globale disturba la quiete dei mercati emergenti che nonostante un’ottima tenuta dei dati macroeconomici vedono l’insidia di uno stop nel prossimo anno.

Sulla falsa riga delle aree sviluppate le maggiori preoccupazioni si concentrano sull’aspetto inflativo, ma mentre nei paesi più avanzati la domanda interna stagnante porta a supporre un rientro graduale dei prezzi, per i paesi emergenti la situazione sembra diversa: la domanda interna rimane sostenuta scontrandosi invece con una attesa di rallentamento economico per effetto di un calo delle esportazioni. Le Banche Centrali degli Emerging Markets sono quindi oppresse dal dilemma se abbassare la guardia sull’inflazione, nella speranza di un fase di minore pressione sui prezzi, e aiutare in qualche misura una crescita stabile o mantenere una rigorosa politica monetaria che solo all’evidenza del rallentamento econimico possa cambiare atteggiamento. Il Brasile e la Turchia sono stati i primi a propendere per una politica monetaria espansiva e si prevede che molti altri paesi ne seguiranno l’esempio ad inizio del nuovo anno. Un timing sbagliato sul taglio dei tassi svilirebbe il lavoro fatto finora nei confronti dell’inflazione e potrebbe portare ad una svalutazione delle divise emergenti.

Leggi la ricerca selezionata da R&CA cliccando sul seguente link:

EMs are steadily changing their monetary policy stance

 

 

 


Commenti
trackback:
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Schroders
Fidelity
UBS Global Asset Management
Invest Banca Spa
Axa Investment Managers
AB Global
Pioneer Investments
J.P.Morgan Asset Management
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
iShares
University Campus
Categorie