10 febbraio 2018
Inserito da:
0
Weekly Focus

 

Gli operatori si sono soffermati in modo attento all’indice di volatilità il Chicago Board Options Exchange SPX Volatility Index (VIX:IND) dopo lo spike che lo ha riportato abbondantemente sopra i 30 punti, indicando un momento di stress del mercato finanziario in una fase in cui tutti gli indicatori macroeconomici sembrano in ottima salute e proiettati verso ulteriori dati in miglioramento. Secondo gli analisti tecnici siamo arrivati ad un livello troppo avanzato perché i mercati si possano trovare in una caduta libera, anche se guardando alla salita degli ultimi cinque anni, questa è stata estremamente lineare soprattutto senza quelle pause che normalmente permettono un consolidamento dei livelli tecnici acquisisti. Si deve inoltre annotare che gli indici statunitensi hanno segnato un numero storicamente mai visto di nuovi massimi storici consecutivi.  

Equity Risk Premium

Se quindi il contesto macroeconomico globale risulta in buona salute si tratta di capire qual è il livello ideale di equilibrio sul mercato finanziario una volta venuta meno la disponibilità delle banche centrali a proseguire l’immissione di liquidità e orientate ad una restrizione monetaria programmata in vista di una normalizzazione del mercato. Se quindi qualche strategist ha già azzardato in modo velato che le probabilità che si possa ripetere un ‘credit crunch’ sono ancora molto basse, l’ipotesi di un prolungato periodo di assestamento dei mercati sarà vincolato all’andamento dei rendimenti degli attivi obbligazionari ed in particolare della curva dei tassi statunitense che farà da benchmark a tutto il mercato dei bonds; il primo test importante potrebbe ora essere il superamento del 3% di rendimento per il Treasury 10y in Usa. Si deve ricordare che le valutazioni degli indici azionari devono fare i conti con la concorrenza dei rendimenti dei Titoli di Stato e che le due cose si combinano con l’appetibilità dell’indicatore ERP - Equity Risk Premium.

Focus della settimana

 

Principali dati attesi in settimana. Negli Usa: CPI, Retail sales (January), PPI (January), NY Fed Mfg index, Philadelphia Fed index (February), Housing starts & building Permits (January), Michigan Consumer Confidence (February, preliminary); in Europa: German GDP (Q4, flash), Eurozone GDP (Q4, 2nd estimate); in Giappone: GDP (Q4, preliminary).


Commenti
trackback:
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Schroders
Fidelity
UBS Global Asset Management
Invest Banca Spa
Axa Investment Managers
AB Global
Pioneer Investments
J.P.Morgan Asset Management
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
iShares
University Campus
Categorie
Login