11 marzo 2018
Inserito da:
0
Weekly Focus

   

I mercati finanziari tornano a correre dopo un periodo di riflessione; il ritracciamento degli indici azionari, ritenuto una pausa necessaria per la maggior parte degli analisti finanziari dopo la lunga corsa, per gli strategist è stato colto come una revisione ‘salutare’ sulle posizioni di rischio dei portafogli e occasione per permettere una più cauta dell’asset allocation. Per i gestori i temi restano quelli dell’aumento dei tassi di interesse e la potenzialità inespressa degli utili aziendali.  L’indice MSCI world in valuta locale mette a segno un recupero che riporta a zero la perdita da inizio anno e presenta vari aspetti sia dal punto di vista geopolitico che dei fondamentali economici. Il primo riguarda l’apertura di Kim Jong-un, leader della Corea del Nord, a negoziati con la Corea del Sud e con gli Stati Uniti. La progressiva apertura creata nell’occasione dei Giochi Olimpici Invernali era infatti servita a fissare un importante tassello nella relazione diplomatica internazionale.

La strategia di Trump passa dai dazi

A portare invece tensione nel mercato delle metalli industriali sono state le parole del Presidente Trump intese come dichiarazione di una “guerra commerciale” contro i maggiori paesi esportatori di acciaio e alluminio verso gli Stati Uniti. La polemica ha toccato a vario titolo sia i vicini Messico e Canada, che potrebbero essere esentati dall’imposizione dei dazi, pari ad un probabile 25%, ma soprattutto molti paesi emergenti e l’Europa. Sono in molti a ritenere che l’atteggiamento di Trump rientri in una strategia più ampia di fatto già annunciata nella sua campagna elettorale. Intanto negli Stati Uniti il dato sul mercato del lavoro ha segnato un ottimo balzo in avanti con 313.000 nuovi occupati in febbraio (Nonfarm Payrolls - M/M change) e un rialzo dello 0,1% dei salari orari (Average Hourly Earnings - M/M change) e una diminuzione del relativo tasso annuale. Anche sul fronte europeo, nella conferenza stampa della BCE Mario Draghi si è detto fiducioso nei progressi economici della zona Euro senza peraltro proiettare scenari diversi da quelli già indicati.

Focus della settimana

Principali dati attesi in settimana. Negli Usa: CPI (February), PPI, Retail sales (February), NY Empire State Mfg index, Philadelphia Fed index (March), Housing Starts and Building permits (February), Michigan Consumer Confidence (March, preliminary); in Europa: Eurozone inflation (February); in Giappone: BoJ minutes; in Cina: Retail sales (February).

 


Commenti
trackback:
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Schroders
Fidelity
UBS Global Asset Management
Invest Banca Spa
Axa Investment Managers
AB Global
Pioneer Investments
J.P.Morgan Asset Management
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
iShares
University Campus
Categorie