1 dicembre 2019
Inserito da:
0
Weekly Focus

     

Nell'era dell'e-commerce, il Black Friday negli Stati Uniti può sembrare anacronistico, ma non lasciamoci ingannare: il venerdì dopo il Thanksgiving (giorno del Ringraziamento) rimane il giorno più importante per il settore della vendita al dettaglio. Nella realtà dei fatti sono milioni le persone che hanno invaso i negozi venerdì scorso per accaparrarsi le migliori offerte. Il fascino della visita ai grandi magazzini rimane quindi attuale nonostante in molti siano rimasti a casa navigando in internet per fare i loro acquisti; le prime indicazioni sono di buon auspicio segnalando un aumento di circa il 5% del volume di affari rispetto allo scorso anno. Con la giornata del Black Friday si è inaugurata la lunga stagione dello shopping natalizio e il momento più importante per tastare il polso ai consumi non solo negli Stati Uniti, ma in tutto il mondo.  

Mercati Finanziari

Le disposizioni firmate dal presidente Donald Trump a favore del movimento politico ‘Pro-Democrazia’ di Hong Kong hanno ridimensionato i toni positivi per la firma della ‘fase uno’ dei negoziati Cina – Usa, prevista per la prima parte di dicembre. Dopo i nuovi massimi i mercati azionari hanno quindi preso fiato nella seduta di fine settimana in attesa di capire la posizione del presidente cinese Xi Jinping. Lo Shanghai Stock Exchange Composite Index continua a perdere terreno a 2870 punti dai 3030 di metà settembre. L’Europa ha invece alzato l’allerta terrorismo alle notizie di attentatori in azione a Londra e all’Aja. In Germania i socialdemocratici si spostano a sinistra, mettendo in discussione la coalizione della Merkel. Rimangono aperte le discussioni in Italia sulle nuove disposizioni del MES, il meccanismo di stabilità che prevede automatismi di ristrutturazione del debito in caso di sostegno e utilizzo del ‘Fondo Salvastati’; a freddare gli entusiasmi è stata inoltre la contrarietà della neopresidente alla Commissione Europea Ursula von der Leyen riguardo alla possibilità di scorporo dal calcolo deficit degli investimenti ‘Green’. I rendimenti dei BTP decennali sono saliti in un mese di 25 bps a 1,23%, contro i 2 bps del Bund decennale a – 0,36%, in un clima che prevede per dicembre un serrato dibattito parlamentare per l’approvazione della finanziaria; il FTSE Italia All-Share Index presenta comunque un ottimo bilancio con una performance da inizio anno di + 26,38%.

Focus della settimana

Principali dati attesi in settimana. Negli Usa: ISM Manufacturing (Nov), ISM Non-Manufacturing / Services Composite (Nov), Durable Goods Orders (Oct), Non-farm Payrolls e Unemployment Rate (Nov), University of Michigan Sentiment (Dec); in Europa: Markit Italy Composite PMI (Nov), Markit Eurozone Composite PMI (Nov), German Factory Orders (Oct), Euro-Zone Gross Domestic Product (YoY - 3Q F); in Giappone: Nikkei Japan PMI Manufacturing (Nov), Monetary Base (Nov); in Cina: Caixin China PMI Mfg (Nov), Caixin China PMI Composite (Nov).

 


Commenti
trackback:
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Schroders
Fidelity
UBS Global Asset Management
Invest Banca Spa
Axa Investment Managers
AB Global
Pioneer Investments
J.P.Morgan Asset Management
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
iShares
University Campus
Categorie