18 luglio 2020
Inserito da:
0
Weekly Focus

 

I leader europei si confrontano sull’attuazione del Recovery Fund - Next Generation UE - quale strumento essenziale di uscita dalla crisi economica, accelerata dalla pandemia da Coronavirus. I temi rimasti aperti sono sostanzialmente quelli legati al livello di controllo degli investimenti, il loro indirizzo strategico strutturale e quanto deve considerarsi sovvenzione e quindi a fondo perduto. Macron e Merkel, promotori del piano, stanno mettendo pressione ai paesi ‘frugali’ non concordi sulla proposta, e a Italia e Spagna per sostanziare un programma di riforme da abbinare al piano stesso.

BCE

Christine Lagarde, Presidente della Banca Centrale Europea, riconferma la necessità di proseguire nel programma monetario espansivo senza variazioni: tasso principale fermo a zero, tasso sui depositi a -0,50% e quello sui prestiti marginali allo 0,25%. Il Consiglio direttivo si è detto comunque pronto a regolare tutti i suoi strumenti per assicurare la convergenza al target di inflazione; Lagarde ha ribadito l’efficacia degli acquisti di debito col programma per l'emergenza pandemica 'Pepp' almeno fino a giugno 2021, e che verranno condotti in modo flessibile nel tempo, per classi di attivo e giurisdizione.

Biden vs Trump

Nella corsa alle presidenziali, l’infezione crescente del Covid-19 incrementa il vantaggio di Joe Biden. Il Presidente Donald Trump licenzia via Twitter il ‘campaign manager’ Brad Parscale, mentre l’amministrazione manifesta sconforto per l’espandersi della pandemia nel paese: oltre 70.000 i casi al giorno. La campagna per il rinnovo del suo mandato presidenziale, basata sulla sua capacità di sviluppo economico, non risulta più così convincente, come il suo claim ‘America First’. La tendenza negativa è confermata dai più recenti sondaggi: Quinnipiac University con uno svantaggio di 15 punti, Joe Biden 52% a Donald Trump 37%, e dal Nbc-Wall Street Journal di 11 punti, 51% a 40%.

Cina

I dati economici cinesi non hanno completamente soddisfatto gli investitori che dopo il rally di inizio mese hanno preso in parte profitto dell’ottimo rialzo. La crescita del GDP per il secondo trimestre è stata oltre le attese ad un +3,2% si base annua; si sono dimostrate invece deludenti le indicazioni sulla ripresa di consumi e nuovi investimenti. Il segnale pone l’accento sulla probabilità del ripetersi di ulteriori focolai di Coronavirus nel paese, della gradualità di ripresa negli spostamenti quale freno alla normalizzazione e al peso di quanto subito nel sentiment della popolazione.   

Focus della settimana

Principali dati attesi in settimana. Negli Usa: Chicago Fed National Activity Index (Jun), Existing Home Sales (Jun), New Home Sales (Jun); in Area Euro: Business Confidence (Jul), German GfK Consumer Confidence (Aug), Consumer Confidence Flash (Jul), Markit Composite PMI Flash (Jul); in Giappone: Balance of Trade (Jun), BoJ Monetary Policy Meeting Minutes, Inflation Rate YoY (Jun); in Cina: Loan Prime Rate 1Y e 5Y (Jul).


Commenti
trackback:
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Schroders
Fidelity
UBS Global Asset Management
Invest Banca Spa
Axa Investment Managers
AB Global
Pioneer Investments
J.P.Morgan Asset Management
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
iShares
University Campus
Categorie