13 febbraio 2021
Inserito da:
0
Weekly Focus

 

Con il giuramento davanti al capo dello stato ha inizio il percorso del nuovo governo con il prof. Mario Draghi in qualità di primo ministro. La scelta del premier ha visto una composizione mista tra tecnici e politici confermando la sua disponibilità a seguire le indicazioni del presidente della repubblica Sergio Matterella che chiedeva l’appoggio di una maggioranza parlamentare il più possibile allargata. Importanti le scelte di Draghi sui ministeri a maggiore impatto per gli obiettivi a breve termine: lavoro e sviluppo, salute e vaccini e presentazione alla Commissione Europea del piano italiano per accedere ai fondi del Next Generation EU. Gli investitori sono tornati a guardare con favore al nuovo scenario italiano con il rendimento del BTP decennale che è sceso fino a toccare un minimo storico di 0,425% per chiedere la settimana a 0,486%. A beneficiare maggiormente del flusso di investimenti sui governativi l’indice FTSE Italia Finanza passato dai minimi di fine gennaio da 10.101 punti agli attuali 11.580 con un +14,6%; ricordiamo che l’indice finanziario aveva raggiunto nel gennaio dello scorso anno 14.100 punti dopo che il rendimento del BTP decennale era tornato sotto l’1%.

US Earning Season

Il buon andamento degli indici statunitensi, avvalorato dalla riduzione della volatilità – VIX tornato sotto i 20 punti a 19,97, sta sicuramente tenendo conto del miglioramento nei bilanci atteso nei report della Earning Season relativa alla parte finale del 2020. Sono infatti in aumento il numero delle società dell’indice S&P500 che stanno battendo le stime di EPS per il quarto trimestre rispetto alla media storica. I dati analitici per il quarto trimestre 2020 segnalano profitti più elevati rispetto alle indicazioni delle scorse settimane e nettamente superiori alle stime di fine anno di +15,1%; le più recenti pubblicazioni segnalano inoltre che gli utili del 4Q20 tornano a salire per la prima volta dal 4Q19. Per il 2021 gli analisti si sono sbilanciati prevedendo una crescita a due cifre per tutti e quattro i prossimi trimestri; la valutazione P/E ratio Forward 12m si attesta comunque a 22,2x, ancora al di sopra della media storica a 5 e 10 anni.

Focus della settimana

Principali dati attesi in settimana. Negli Usa: Retail Sales (Jan), PPI (Jan), Industrial Production (Jan), FOMC Minutes, Building Permits (Jan), Housing Starts (Jan), Markit Manufacturing PMI Flash (Feb), Existing Home Sales (Jan); nell’Area Euro: Industrial Production (Dec), GDP Growth Rate QoQ 2nd Est (Q4), ZEW Economic Sentiment Index (Feb), ECB Financial Statements, ECB Monetary Policy Meeting Accounts, Consumer Confidence Flash (Feb), Markit Composite PMI Flash (Feb); in Giappone: GDP Growth Annualized Prel (Q4), Balance of Trade (Jan), Foreign Bond Investment (13/Feb), Inflation Rate YoY (Jan); in Cina: Third and Fourth day of Chinese New Year, Spring Festival.


Commenti
trackback:
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Schroders
Fidelity
UBS Global Asset Management
Invest Banca Spa
Axa Investment Managers
AB Global
Pioneer Investments
J.P.Morgan Asset Management
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
iShares
University Campus
Categorie