5 giugno 2022
Inserito da:
0
Weekly Focus

 

Il mercato obbligazionario europeo sta riscontrando molta pressione, mentre le politiche di bilancio della BCE sono in attesa di un aggiornamento delle guidance. Il rendimento del Bund decennale è salito sopra 1,25%, era a – 0,12% ad inizio anno, e quello del BTP al 3,4% con lo spread ormai sopra 210 bps. Le indicazioni della BCE vedono al momento i reinvestimenti nel PEPP - Pandemic Emergency Purchase Programme previsti almeno fino alla fine del 2024 e quelli del programma APP - Asset Purchase Programme per un periodo di tempo oltre il primo aumento del tasso di riferimento. Tutto questo non comporta che il bilancio dell'Eurosistema rimanga costante; la BCE ha in essere oltre 2000 miliardi di EUR di operazioni di rifinanziamento verso le banche: è probabile che rispetto alle scadenze, nuove operazioni riprenderanno già da fine mese. In realtà qualche tempo addietro sembrava fosse maturato un certo interesse a rimborsare anticipatamente una grossa fetta delle operazioni di rifinanziamento, con una BCE pronta ad aumentare i tassi più volte quest'anno, mantenendo il Targeted Longer-Term.

Liquidità in ritirata

Le operazioni di rifinanziamento TLTRO sono diventate più interessanti anche se le condizioni speciali, con un tasso debitore di un minimo di -1%, scadranno a fine mese. Di conseguenza, è probabile che i rimborsi delle TLTRO aumenteranno solo nell'estate 2023, quando la più grande tranche di TLTRO, con oggi complessivi 1200 mld circa di EUR in circolazione, andrà a maturazione. E mentre alcune delle TLTRO in scadenza saranno senza dubbio trasferite a nuove operazioni, la maggior parte sarà probabilmente rimborsata. Questo previsione di rimborso porterebbe entro la fine del prossimo anno ad una contrazione del bilancio della BCE di oltre 1400 miliardi di euro. L'eccesso di liquidità dell'Eurosistema, misurato dall'utilizzo della struttura di deposito della BCE e dalle riserve in eccesso del sistema bancario al netto delle riserve esentate dal tasso di deposito negativo, ammontano a circa 3500 miliardi di euro. La liquidità in eccesso diminuirà meno di quanto implicito nei rimborsi TLTRO, con un aumento del tasso di deposito della BCE non più in territorio negativo, rendendo superfluo il Tiering e le riserve attualmente esentate di circa EUR 1000 mld, riportando indietro i livelli di liquidità in eccesso. Gli operatori stanno riflettendo sui futuri livelli di liquidità e sull’impatto dei tassi overnight EUR, ma anche alle nuove ripidità delle curve di rendimento.

Focus della settimana

Principali dati attesi in settimana. Negli Usa: Wholesale Inventories (Apr), Inflation Rate (May), Michigan Consumer Sentiment Prel (Jun), Monthly Budget Statement (May); in Area Euro: GDP Growth Rate QoQ 3rd Est (Q1), ECB Interest Rate Decision and Press Conference; in Giappone: Leading Economic Index Prel (Apr), Bank Lending (May), Eco Watchers Survey Outlook (May), PPI (May); in Cina: Caixin Composite PMI (May), Balance of Trade (May), Inflation Rate (May), New Yuan Loans (May).


Commenti
trackback:
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Fidelity
iShares
J.P.Morgan Asset Management
AB Global
Axa Investment Managers
UBS Global Asset Management
Pioneer Investments
Schroders
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
Invest Banca Spa
University Campus
Categorie
Login