16 giugno 2022
Inserito da:
Categorie: Global Allocation
0 Commenta

 

E’ ufficiale, l’indice S&P500, scendendo di oltre il 20% dai sui più recenti massimi, è entrato nel bear market; lo scenario si è complicato con l’uscita del dato inflattivo statunitense a + 8,6% che ha cambiato l’atteggiamento e il sentiment degli investitori alimentando dubbi sulla capacità della FED non solo di fare previsioni, ma di operare in modo da non deragliare la crescita economica già rallentata. Il tema delle valutazioni degli indici azionari torna al centro della discussione ei gestori di portafoglio. I modelli più usati vedono al centro il multiplo di valutazione che tende a scendere o salire in funzione delle previsioni di espansione del GDP e l’analisi dei profitti societari a 12 mesi (EPS - Earnings per share). La fase post pandemica aveva spinto il multiplo di valutazione dell’indice S&P500 nel 2021 a oltre 22 volte gli utili, in funzione di tassi di espansione economica molto elevati dopo la breve recessione del 2020. In effetti la ripresa a ‘V’ ha spinto in alto i profitti che da 140$ del 2020 sono arrivati a fine 2021 a 210$ con l’S&P500 a 4796 punti (oggi siamo a 3666) ...

12 giugno 2022
Inserito da:
0 Commenta

 

Gli operatori hanno atteso con pazienza le informazioni della BCE riguardo alle politiche di stabilizzazione della liquidità a seguito della chiusura degli acquisti sul mercato; mentre i maggiori rimborsi sulle TLTRO potrebbero non essere ancora avviati, secondo le stime degli analisti il bilancio dell'Eurosistema nei prossimi dodici mesi potrebbe contrarsi a un ritmo ancora più rapido rispetto alla FED. Il mercato aveva già in parte scontato la pressione della BCE sebbene rimanesse orientato ad un graduale intervento, tema più volte ribadito da Christine Lagarde. L'attuale guidance prospettica della BCE limita i reinvestimenti nel Pandemic Emergency Purchase Program - PEPP almeno fino alla fine del 2024, mentre è impegnata a continuare i reinvestimenti nell'ambito dell'Asset Purchase Program – APP per un periodo prolungato successivamente al primo aumento del tasso, previsto per luglio ...

10 giugno 2022
Inserito da:
0 Commenta

 

La riunione della banca centrale BCE ha manifestato un atteggiamento volutamente restrittivo e da falco prospettico; ora gli operatori non solo si aspettano, come indicato, il rialzo del tasso di 25 pbs a luglio, ma anche aumenti di 50 pbs a settembre e ottobre, per chiudere l’anno con ulteriori 25 pbs a dicembre. La Banca Centrale Europea ha anche aggiornato le stime di inflazione nel 2022 al 6,8% rispetto alla previsione di marzo del 5,1%. Già durante la conferenza stampa di Christine Lagarde il mercato finanziario ha mostrato un forte aumento della volatilità sui listini azionari e di sbandamento sui governativi con il rendimento del Bund 10y in avvicinamento all’1,5% per riposizionarsi a 1,42%.  La domanda dei giornalisti circa le precedenti previsioni, distanti dalle nuove, dimostra la difficile comunicazione delle guidance della banca centrale e dei sui uffici studi. Sulla scia dell'allargamento e dell'intensificarsi delle pressioni inflazionistiche, le stime degli economisti BCE trovano l'inflazione core al di sopra dell'obiettivo per tutto l'orizzonte di previsione, prospettando spazio per un maggiore inasprimento della politica monetaria ...

5 giugno 2022
Inserito da:
0 Commenta

 

Il mercato obbligazionario europeo sta riscontrando molta pressione, mentre le politiche di bilancio della BCE sono in attesa di un aggiornamento delle guidance. Il rendimento del Bund decennale è salito sopra 1,25%, era a – 0,12% ad inizio anno, e quello del BTP al 3,4% con lo spread ormai sopra 210 bps. Le indicazioni della BCE vedono al momento i reinvestimenti nel PEPP - Pandemic Emergency Purchase Programme previsti almeno fino alla fine del 2024 e quelli del programma APP - Asset Purchase Programme per un periodo di tempo oltre il primo aumento del tasso di riferimento. Tutto questo non comporta che il bilancio dell'Eurosistema rimanga costante; la BCE ha in essere oltre 2000 miliardi di EUR di operazioni di rifinanziamento verso le banche: è probabile che rispetto alle scadenze, nuove operazioni riprenderanno già da fine mese. In realtà qualche tempo addietro sembrava fosse maturato un certo interesse a rimborsare anticipatamente una grossa fetta delle operazioni di rifinanziamento, con una BCE pronta ad aumentare i tassi più volte quest'anno, mantenendo il Targeted Longer-Term ...

31 maggio 2022
Inserito da:
0 Commenta

 

Breve analisi finanziaria tra due delle maggiori economie globali che si concentra sulla parte più influenzata dall’Asia del Nord America, prendendo in considerazione due importanti città: Seattle, città portuale sulla costa occidentale degli Stati Uniti e capoluogo della contea di King nello stato di Washington, e Vancouver, città canadese della costa Pacifica nella provincia della Columbia Britannica. La scelta dell’area è stata quella di analizzare una regione confinante tra due grandi stati che si è relativamente smarcata dalle influenze più europee, mentre guarda da tempo alle evoluzioni asiatiche e alle coste pacifiche orientali ...

Visualizza
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Fidelity
iShares
J.P.Morgan Asset Management
AB Global
Axa Investment Managers
UBS Global Asset Management
Pioneer Investments
Schroders
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
Invest Banca Spa
University Campus
Categorie
Login