4 settembre 2021
Inserito da:
0 Commenta

 

Gli economisti statunitensi sono rimasti enormemente delusi della creazione di posti di lavoro in agosto con l'inserimento di sole 235.000 unità rispetto a quanto riferito dal Dipartimento del Lavoro Usa; nei sondaggi degli economisti le stime di crescita vedevano circa 750.000 nuove assunzioni. Prosegue comunque la discesa del tasso di disoccupazione che passa da 5,4% a 5,2%, in linea con le previsioni. Il dato di agosto, il peggiore da gennaio, sembra scontare i timori accresciuti della pandemia, ma soprattutto l'aumento dei casi di Covid e l’impatto che potrebbe avere su quella che è stata fino ad ora una robusta ripresa. Secondo gli analisti il rapporto deludente del mercato del lavoro potrebbe influenzare la politica della Federal Reserve nel valutare il graduale ritiro dei massicci stimoli approvati dallo scoppio della pandemia all'inizio del 2020. La debole salita del mercato del lavoro sembra aver preso di mira tutti i settori ...

3 settembre 2021
Inserito da:
0 Commenta

  

A far capire la portata degli interventi governativi che stanno influenzando la Cina, sono soprattutto almeno tre temi al centro della riflessione sui portafogli di investimento: la caduta in borsa del Hang Seng TECH Index, la crescita esponenziale dei noli marittimi tra Cina e Stati Uniti con la salita dei prezzi dei metalli industriali ed infine il calo degli indicatori di fiducia. L’indice tecnologico della borsa di Hong Kong è precipitato dai massimi di metà febbraio ad oggi del 38,5% (da 10945 punti agli odierni 6729), mentre nello stesso periodo negli Stati Uniti Usa l’indice Nasdaq Composite è salito del 9,15% (dal 14047 ai 15331 di oggi) posizionandosi sui massimi storici. Ad essere coinvolte nel capitombolo le società tecnologiche cinesi a maggiore capitalizzazione, che negli scorsi anni avevano rincorso le consorelle statunitensi: vedi la lunga corsa di Alibaba sulla scia di Amazon. La ragione sembra legata alle indicazioni del governo cinese guidato da Xi Jinping su “la prosperità comune che non vuole essere egualitarismo”. Con la conferma di diventare una società sviluppata con il raddoppio del reddito pro-capite entro il 2035, le proposte politiche del quinto plenum del partito comunista cinese PCC hanno identificato chiaramente lo sviluppo di alta qualità come tema principale di un cambiamento verso il raggiungimento della ‘prosperità comune’, un obiettivo a lungo termine che veda un'attenta adozione di politiche di redistribuzione dei redditi. Nello scorso mese, il presidente Xi ha chiesto un ‘ragionevole aggiustamento dei redditi eccessivi’ e ha incoraggiato gruppi ed imprese ad alto reddito di ‘ritornare di più alla comunità sociale’ ...

27 luglio 2021
Inserito da:
0 Commenta

    

LRedazione del Blog si congeda per la pausa estiva, tornerà a proporre i Post di discussione ad inizio settembre. Per tutti gli iscritti alla Community invece le attività continueranno. Non dimenticate di accedere periodicamente al vostro Virtual Office per controllare la bacheca delle Attività e Avvisi, e visitare gli stand nella sezione dedicata alle Novità ed Eventi (nelle immagini dipinti di Moses Levy 1885 - 1968).

Auguriamo a tutti buone vacanze

24 luglio 2021
Inserito da:
0 Commenta

    

Nell’ultimo Comitato esecutivo, la BCE ha cercato di rafforzare la sua linea guida prospettica, lasciandosi molto spazio di discrezionalità sulle future decisioni di politica monetaria. Non sono state offerte indicazioni riguardo agli acquisti di titoli, tema che sarà probabilmente oggetto di discussione nel comitato di settembre; le stime degli analisti vedono il proseguimento del piano di emergenza pandemica PEPP almeno fino a marzo del prossimo anno. La nuova linea guida stabilisce che l'inflazione dovrà raggiungere l'obiettivo intorno alla metà dell'orizzonte di previsione, mentre la parte ‘core’ dei prezzi dovrà mostrare progressi sufficienti affinché il Comitato BCE consideri l'aumento dei tassi di interesse. Nella comunicazione ufficiale la banca centrale ha anche tolto l’impegno a mantenere i tassi bassi, a causa delle pressioni inflazionistiche, ritenendo utile mantenere un’ampia discrezionalità di intervento ...

22 luglio 2021
Inserito da:
0 Commenta

 

Avevamo già fatto un commento sui timori di inflazione nel nostro post dell’11 maggio scorso Inflazione in risalita con un chiaro riferimento alle indicazioni delle banche centrali.  A distanza di oltre due mesi la situazione ha preso forma con il balzo del dato annualizzato del tasso di inflazione CPI Usa che ha accelerato al 5,4% a giugno dopo il 5% di maggio. Secondo gli economisti i prezzi sembrano aumentare progressivamente, così ogni giorno si legge del rapporto di un'altra azienda che ha aumentato i prezzi a causa di problemi salariali, costo delle materie prime, problemi di approvvigionamento e persino disagi di timing tra offerta e domanda. In questa fase non sono solo i generi di prima necessità a preoccupare, mettendo a dura prova i diversi budget degli americani, ma anche materie prime, semilavorati e microchip. A seguito della riapertura, i fornitori di servizi risultano molto preoccupati mirando a mantenere i margini di profitto commisurati alla volatilità di ricavi e spese. Sono comunque le nuove attese di inflazione ad accelerare, anche se non tutti i beni sono coinvolti in questa dinamica, mentre le famiglie risultano disorientate. La recente pubblicazione dell'indagine sui consumatori dell'Università del Michigan non ha dato particolari indicazioni: l'inflazione prevista dai privati a 5 anni è salita dal 2,8% di giugno al 2,9% di luglio, rimanendo al di sotto del picco di maggio al 3,0%; storicamente i consumatori tendono comunque a sopravvalutare l'inflazione effettiva. Nelle rilevazioni dal 2000, le persone intervistate dal sondaggio dell’Università si aspettavano un'inflazione proiettata a 5 anni del 2,8% medio, dato ben sopra quello effettivamente rilevato ...

Visualizza
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Fidelity
iShares
J.P.Morgan Asset Management
AB Global
Axa Investment Managers
UBS Global Asset Management
Pioneer Investments
Schroders
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
Invest Banca Spa
University Campus
Categorie
Login