14 aprile 2010
Inserito da:
Categorie: Global Equities
0 Commenta

 

E' iniziata in questi giorni, con la pubblicazione dei dati di ALCOA ed Intel, la nuova "earning season" americana realtiva al 1Q10. Le attese sono per un progressivo rafforzamento del business e un andamento positivo degli utili. E' evidente che solo una conferma delle attese incorporate dal rialzo del mercato potrà confermare l'ulteriore crescita del listino americano che deve fare i conti con i livelli psicologici di 1200 di S&P500 e 11.000 del DJIA ...

 

13 aprile 2010
Inserito da:
1 Commenta

 

Dallo studio di Reinhart e Rogoff possiamo identificare quel livello critico del rapporto Debito/GDP che impedisce la normale crescita economica di un paese. Il rapporto per un paese sviluppato è del 90%; con questo ratio la crescita media risulta inferiore ... 

12 aprile 2010
Inserito da:
Categorie: Global Allocation
0 Commenta

 

Le statistiche finanziarie hanno sempre più importanza e, anche se con molta cautela, rivivono ogni anno la loro verifica. Il 2009, come tutti sappiamo, non ha seguito il proverbiale "Sell in May and go away"; proprio nel periodo maggio - novembre abbiamo assistito ad un rialzo di oltre il 20% su una performance complessiva dell'intero 2009 di circa il 26% (indice MSCI World in valuta locale) ...

 

 

 

9 aprile 2010
Inserito da:
Categorie: Global Bonds
0 Commenta

Abbiamo avuto modo di assistere ad una ampia discussione sugli aspetti riguardanti la valutazione della valuta cinese e degli impatti nel commercio internazionale. La cosa più interessante è che ogni valutatore, seguendo ragioni ben motivate giunge a conclusioni che vedono un range veramente ampio di "necessaria" rivalutazione della divisa e precisamente tra il 10% e il 40%. Peccato che gli unici a non pensarla così siano proprio le autorità cinesi che continuano a parlare di stabilità nei rapporti di cambio.  

1 aprile 2010
Inserito da:
0 Commenta

                          

 ASIA: ancora dati positivi

L'attesa dei dati di domani sull'occupazione in Usa diventa sempre più importante per la conferma del cambio di trend che chiude il periodo dei tagli degli organici e riapre alla nuova occupazione. Il consensus si sbilancia addirittura per un dato di + 200.000 nuovi occupati nel mese di marzo, dopo i dati ancora deludenti di gennaio, - 26.000 e di Febbraio, -36.000. Il ciclo economico sembra invece più solido in Asia dove il PMI manufatturiero cinese, rilevato da HSBC, balza a 57 punti da 55,8, quello indiano si mantiene a 57,8 da 58,5 e il Tankan giapponese risale a -14 con un ulteriore recupero. L'indebolimento dello Yen ha reso più competitive le aziende giapponesi che vedono la ripresa delle loro esportazioni. I dati positivi sull'intera area fanno pensare ad un nuovo aumento di domanda delle commodities e dei loro prezzi; a tale proposito, non si è ancora risolta la partita sui minerali di ferro e sul carbone dopo l'accordo tra le maggiori società di produzione mineraria per limitare le revisioni di prezzo almeno trimestrali contro l'attuale contratto annuale. Nel frattempo la speculazione accelera puntando addirittura ad una raddoppio del prezzo del ferro nei prossimi mesi.

La redazione di R&CA si prende qualche giorno di vacanza, ritorneremo puntuali venerdì 9 aprile pv. Approfittiamo per augurare a tutti un buona scampagnata pasquale, tempo permettendo!

Visualizza
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Schroders
Fidelity
UBS Global Asset Management
Invest Banca Spa
Axa Investment Managers
AB Global
Pioneer Investments
J.P.Morgan Asset Management
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
iShares
University Campus
Categorie