6 dicembre 2016
Inserito da:
0 Commenta

 

La lunga lista di iniziative che secondo le indicazioni del nuovo presidente Trump verranno messe in campo, parte dal taglio delle imposte, con una revisione netta delle deduzioni e delle esclusioni in modo da rendere semplice e più bassa la tassazione complessiva; le imprese ad esempio arriverebbero al 15%, uno dei livelli più bassi a livello mondiale. In secondo luogo Trump prevede di incrementare le spese infrastrutturali, per fornire una crescita al GDP a tassi del 6%, e innalzare la spesa per la difesa che oggi rappresenta il 3,9% del GDP Usa. Per capire il possibile impatto delle misure alcuni analisti hanno provato a confrontare questo programma economico-politico nella storia americana scoprendo che queste iniziative fiscali sembrano essere molto vicine al modello introdotto nel 1981 da Ronald Reagan con il Recovery Tax Act definito come il "più grande taglio delle tasse nella storia" ...

3 dicembre 2016
Inserito da:
0 Commenta

   

Banche Centrali prima di tutto

Se dovessimo fare una classifica degli impatti sui mercati finanziari degli eventi più importanti delle prossime settimane, il referendum italiano potrebbe sicuramente posizionarsi al terzo posto, se non addirittura al quarto. Al primo posto sul podio l’incontro della BCE del prossimo mercoledì, dove ci si attende un’importante presa di posizione del governatore Mario Draghi sulle prospettive monetarie per il 2017: estensione del Quantitative Easing SI o NO, questo è il vero quesito. Al secondo posto l’aumento dei tassi in Usa. Con il dato appena sfornato dal US Bureau of Labor Statistics sul tasso di disoccupazione sceso al 4,6% e l’ingresso di 178.000 nuovi lavoratori (Non-farm Payrolls in novembre), il mercato è completamente convinto che la Fed alzerà i tassi di interesse nella prossima riunione del 13 - 14 dicembre pv. Sarà molto significativo il commento della presidente Janet Yellen sulle prossime mosse ... 

1 dicembre 2016
Inserito da:
Categorie: Global Allocation
0 Commenta

    

Lo scorso anno di questo tempo, afflitti dal dubbio di un lungo periodo di rialzo dei Fed Funds, non si era sentita circolare la domanda più classica: Ci sarà il rally di fine anno?, interrogativo che invece quest’anno sembra proprio appropriato vista l’euforia che cavalcano gli indici statunitensi, posizionati sui livelli più alti da sempre. Ci sono comunque diverse risposte che si potrebbero analizzare: almeno una ‘statistica’ che offre il fianco alle critiche per le percentuali di successo delle solite serie storiche, dubbiamente predittrici del futuro, e una legata alla situazione contingente e alle prospettive a breve termine ...

Visualizza
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Schroders
Fidelity
UBS Global Asset Management
Invest Banca Spa
Axa Investment Managers
AB Global
Pioneer Investments
J.P.Morgan Asset Management
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
iShares
University Campus
Categorie