30 gennaio 2021
Inserito da:
0 Commenta

   

Le notizie negative sulla pandemia hanno pesato sul sentiment di mercato. Gli indicatori di fiducia delle imprese, fortemente correlati con il clima sociale, tendono ad amplificare la realtà economica, indicando contrazioni del quarto trimestre in Spagna e Germania, sottovalutando un miglioramento economico generalizzato. Secondo gli analisti il consenso è stato costantemente sbagliato fin dall’estate scorsa con l'attività economica globale che si è ripresa in modo deciso, più del previsto. Non solo i recenti dati sono migliori delle attese, ma anche i dati acquisiti precedentemente sono stati rivisti al rialzo ...

29 gennaio 2021
Inserito da:
0 Commenta

 

Dopo un elevato numero di sedute borsistiche orientate a nuovi massimi storici, la volatilità è tornata a farsi viva con un balzo dell’indice VIX da un recente minimo di 21,3 punti agli attuali 35,7. Sebbene il pacchetto di stimoli presentato dal neo presidente Biden abbia di colpo imposto un rimbalzo dei settori ciclici, alimentati dall'ottimismo per la conquista dei due senatori della Georgia che aumentano le probabilità della approvazione al Congresso federale del generoso pacchetto di stimoli fiscali, si teme che la Federal Reserve possa diminuire l’espansione monetaria statunitensi nel caso di una forte ripresa. Gli analisti rimangono comunque positivi sul mercato azionario sottolineando che a differenza di inizio mese, il recente rally era stato guidato nuovamente dai titoli Growth e Tecnologici ad alta capitalizzazione, smentendo l’idea che la rotazione verso i ciclici fosse terminata. Lo stimolo proposto da Biden di circa 1 trilione di dollari tende a ridare slancio alla ripresa economica prima di un potenziale aumento delle tasse. L’obiettivo preminente del neo Presidente rimane quindi l’accelerazione della campagna di vaccinazione e l’uscita dello stato emergenziale che opprime l’economia americana ...

27 gennaio 2021
Inserito da:
0 Commenta

 

I segnali di ulteriore incertezza sulla ripresa economica, a seguito della nuova ondata pandemica, non convincono gli strategist che vedono nelle indicazioni di miglioramento delle stime del FMI - Fondo Monetario Internazionale un progressivo ‘tapering’ da parte delle banche centrali, ovvero una diminuzione graduale della politica monetaria espansiva attuata fino ad ora. A livello globale il FMI ha migliorato il GDP per il 2021 da +5,2 a +5,5% e proiettato un +4,2% nel 2022. La ripresa sarebbe la riprova dell’effetto reflattivo che le banche centrali hanno favorito con l’espansione monetaria, tema che vedrebbe anche un aumento misurato dell’inflazione derivante da una ritrovata domanda dopo l’apertura di tutte le attività economiche. Con la ripresa verrebbe meno la necessità di ulteriori stimoli monetari e l’avvio di un possibile aumento dei tassi di rendimento, ecco perché ritorna in mente il Taper Tantrum. Il termine si riferisce alla reazione di panico degli investitori nel 2013 condizionata dall’aumento dei rendimenti del decennale americano, dopo che la banca centrale statunitense FED aveva comunicato una diminuzione degli acquisti di titoli previsti dal programma di Quantitative Easing (QE) ...

23 gennaio 2021
Inserito da:
0 Commenta

 

Con l’insediamento del neo Presidente Joe Biden alla Casa Bianca viene meno la tensione dei tweet di Trump, a cui eravamo abituati, e riparte un nuovo progetto di largo respiro incentrato sulla ‘condivisione di intenti’ tra le forze politiche statunitensi e un modello democratico riorientato alla multilateralità internazionale. La sicurezza del Presidente Biden nel condurre il paese verso una politica del cambiamento si avvale del controllo del parlamento federale, dopo la conquista di entrambe i senatori in Georgia. Il primo problema, anche a livello globale, è il flusso di notizie sulla pandemia che rimane particolarmente allarmante. Biden ha confermato la massima attenzione per l'aumento delle vittime descrivendo la reattività all’interno di uno scenario in tempo di guerra. Oltre alle disposizioni sanitarie è altresì prevista l’introduzione di un nuovo pacchetto di sostegno economico per le famiglie, la moratoria sul debito studentesco e sugli sfratti degli affitti, già prorogati. Molte delle misure previste risultano più antidepressive che di vero stimolo, cercando di mantenere la fiducia nel superamento della crisi da Covid limitando almeno in parte il danno economico ...

22 gennaio 2021
Inserito da:
0 Commenta

 

Potrebbe essere risultato senza particolare novità, magari sotto tono, l’intervento di Christine Lagarde in conclusione del Consilio direttivo della BCE, visto che non è stato adottato nessun cambiamento, ma gli effetti nel mercato non sono mancati. Due le impressioni derivate dal comunicato, e dalle dichiarazioni di Lagarde durante la conferenza stampa, ovvero una evidente disparità nelle opinioni dei rappresentanti del consiglio direttivo e, secondo, l’incertezza nel rilevare una direzione della crescita economica, dei tempi del Recovery Fund e del tanto temuto raggiungimento del target di inflazione. Alla fine il messaggio suggerito ha svelato la possibilità comunque di un rallentamento degli acquisti del PEPP (fondo di emergenza anti-pandemia), il che non significa un’incidenza negli acquisti netti previsti dal programma (APP) che continua con un volume mensile di 20 miliardi di Euro, ma una necessaria flessibilità nell’insieme degli acquisti e magari una revisione strategica entro la fine dell'anno ...

Visualizza
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Fidelity
iShares
J.P.Morgan Asset Management
AB Global
Axa Investment Managers
UBS Global Asset Management
Pioneer Investments
Schroders
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
Invest Banca Spa
University Campus
Categorie