30 giugno 2012
Inserito da:
0 Commenta

Dopo aver tessuto una fitta rete di incontri e condiviso le sue proposte, il Premier Monti si è presentato a Bruxelles con le idee molto chiare riportando una vera vittoria e raccogliendo il consenso su tre obiettivi fondamentali per l’Italia: a) sollecitare un meccanismo centrale che difenda i paesi in linea con i principi comunitari dal rialzo dello spread stabilizzando i mercati e agevolando il rifinanziamento dei debiti sovrani, b) attuare il trasferimento della vigilanza bancaria alla BCE e promuovere una unione bancaria a tutela dei depositi europei, e c) accelerare i processi di sviluppo economico attraverso una ricapitalizzazione della Banca Europa degli Investimenti. Il più ambizioso, il cosiddetto anti-spread, ha ... 

28 giugno 2012
Inserito da:
0 Commenta

    

Gli investitori internazionali si sono nuovamente allontanati dai paesi periferici dell’area Euro e rimangono alla finestra attendendo senza particolari apprensioni le decisioni che verranno rese pubbliche alla conclusione del Consiglio Europeo apertosi oggi. Alcuni analisti finanziari sostengono che il risultato del vertice è già stato definito e nient’altro potrà succedere perché si possa pensare a decisioni in grado di sorprendere i mercati finanziari. Se si da quindi per scontato l’intervento da 120 mld a favore della crescita economica (circa l’1% del GDP) e la sostanziale e potenziale partenza dell’European Stability Mechanism con la sua dote di 500 mld di Euro, rimane solo da capire cosa si intende fare per “calmierare” l’aumento degli rendimenti dei governativi periferici che segnalano una difficoltà, soprattutto l’Italia con il suo alto debito, per i futuri rifinanziamenti. Nel suo Report il presidente dell’European Council, Herman Van Rompuy (foto), ha messo nella 'vision' al primo punto “An integrated financial framework” per favorire la stabilità finanziaria e una soluzione alla garanzia dei depositi bancari. Se comunque a livello politico ... 

26 giugno 2012
Inserito da:
0 Commenta

          

Se da un lato i maggiori operatori finanziari si aspettano un nulla di fatto dalla riunione del Consiglio Europeo dei prossimi giorni, sono invece alte le aspettative di molti investitori che nelle scorse settimane, dopo l’accerchiamento della Germania da parte di Francia, Italia, Grecia e Spagna, hanno preso posizione sui mercati periferici puntando su una nuova fase politica. I pessimisti (ribassisti) sono concordi ...

25 giugno 2012
Inserito da:
0 Commenta

  

L’India torna al centro dei commenti degli operatori finanziari dopo che la Reserve Bank of India ha alzato a 20 mld$ il valore d’acquisto di titoli governativi da parte degli investitori esteri. Gli analisti ritengono che la mossa sia orientata a ridare fiato alla divisa del paese; la Rupia Indiana, dopo il massimo dell’anno raggiunto il 3 febbraio a 48,7 contro US$, è arrivata a perdere terreno fino all’attuale livello di 57,15 con una svalutazione del 20%, e in un anno del 30%. Altro punto di attenzione ...

23 giugno 2012
Inserito da:
0 Commenta

In un’analisi sulle decisioni politiche che guidano le dinamiche del mercato finanziario si sottolineano almeno tre strategie di azione: proattiva, reattiva e inattiva. La prima, proattiva, vuole marcatamente anticipare le mosse del mercato provocandone un movimento “guidato” per direzione ed intensità; così come quando si ‘apre il gas’ il motore accelerà, quando lo si chiude, rallenta e si ferma! L’azione reattiva è ...

Visualizza
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Schroders
Fidelity
UBS Global Asset Management
Invest Banca Spa
Axa Investment Managers
AB Global
Pioneer Investments
J.P.Morgan Asset Management
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
iShares
University Campus
Categorie