31 agosto 2013
Inserito da:
0 Commenta

        

Con una pessima settimana si è chiuso questo mese di agosto caratterizzato dalla confusione! La discussione tra i gestori non rimane confinata al conflitto siriano quanto alle prospettive per i prossimi mesi; la crescita trimestrale del 2,5% del GDP 2Q13 in Usa sembra offrire lo spazio al ‘tapering’ già annunciato dalla FED, che si dovrà esprimere nell’incontro di metà settembre, mentre è proseguito lo smobilizzo della leva sulle posizioni nei paesi emergenti finanziato in USD. I volumi delle transazioni sono stati comunque bassi ...

30 agosto 2013
Inserito da:
Categorie: Global Allocation
0 Commenta

         

La motivazione che sembra non creare panico ai mercati finanziari, almeno per ora, rimane l’idea che se gli Usa dovessero dare il via all’operazione militare contro la Siria, dopo la conferma degli ispettori ONU dell’uso di armi chimiche, l’attacco risulterebbe circoscritto ad un lancio di missili cruise atti a neutralizzare il sistema bellico siriano senza ulteriori iniziative. In realtà Obama e Cameron ...

29 agosto 2013
Inserito da:
Categorie: Global Allocation
0 Commenta

          

I mercati emergenti sono stati fortemente toccati dal cosiddetto “taper talk”, l’annuncio di fine primavera del Chairman della Federal Reserve Ben Bernanke di una prossima diminuzione del Quantitative Easing. Il dibattito non solo ha aumentato la volatilità sui Bonds sovrani, ma ha generato pesanti riflessi sui Corporate Bonds, in particolare degli Emerging Markets; a giocare contro anche le performance che avevano premiato la classe di attivo negli ultimi anni. Le riflessioni di queste ultime settimane ...

2 agosto 2013
Inserito da:
0 Commenta

    

Ci sono almeno due domande che gli operatori finanziari si stanno facendo in queste settimane: la prima riguarda la nuova fase politica, aperta dalla schiacciante vittoria della coalizione al governo che ha come leader Shinzo Abe e, in secondo luogo, quale probabilità di riuscita ha la scommessa della Banca Centrale BOJ di raggiungere gli obiettivi di un rapido ritorno ad uno scenario di inflazione. E’ evidente che dietro queste due domande si nascondano le attese sulla crescita della borsa giapponese e la contemporanea ‘esplosione’ dei rendimenti obbligazionari; oltremodo si sottintende il grado di probabilità che il paese possa riposizionarsi quale leader commerciale nell’ampio panorama asiatico e soprattutto nell’area del Pacifico. Anticipando quanto riportato in dettaglio nell’Investment Newsletter odierna, possiamo comunque affermare che le avvisaglie per un nuovo scenario sono già in atto e che, seppur moderatamente prudenti, le azioni del Governo e della Banca Centrale giapponese si dimostrano al momento capaci di fornire un supporto ai cambiamenti strutturali richiesti dalla necessità di una crescita economica più solida, facendo perno in questa prima fase sulle esportazioni, favorite dalla svalutazione dello Yen, per giungere ad una progressiva crescita domestica nei prossimi trimestri. Nella Newsletter le indicazioni strategiche e tattiche riferite al mercato nipponico.

 

Leggi la nuova Investment Newsletter cliccando sul seguente link:

Giappone: Scenario macroeconomico e prospettive del mercato finanziario

 

Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Schroders
Fidelity
UBS Global Asset Management
Invest Banca Spa
Axa Investment Managers
AB Global
Pioneer Investments
J.P.Morgan Asset Management
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
iShares
University Campus
Categorie