12 settembre 2020
Inserito da:
0 Commenta

 

Mercati finanziari in un ampio trading range, cercano un consolidamento dei progressi estivi. Le indicazioni della FED riguardo ad un possibile aumento dei prezzi al consumo negli stati Uniti hanno avuto una prima conferma sui dati di agosto con il tasso di inflazione in aumento dell'1,3% annuo rispetto all'1% di luglio, dato sopra le stime di mercato all'1,2%. Le analisi segnalano che il dato complessivo risulta il più alto da marzo. Interessanti le analisi di dettaglio in vario modo divergenti: il costo per auto e camion usati rimbalzato del 4% (-0,9% a luglio), nuovi veicoli +0,7% contro 0,5%, costo dell'energia in calo a -9% contro -11,2% precedente. In ripresa alimentari +4,1% e alloggi +2,3%. In leggero rallentamento materiale diagnostico per l'assistenza medica +0,8% contro 1,1% e dei servizi di assistenza medica +5,3% contro 5,9%. Deflazione ancora accentuata per l'abbigliamento -5,9% contro -6,5% e i servizi di trasporto -4% contro -3,7% ...

2 luglio 2020
Inserito da:
0 Commenta

 

Le azioni del settore tecnologico ‘Global Internet Stocks’ da inizio anno sono aumentate a livello globale del 29%, in Europa del 21%, nell'America del Nord del 28%, in Asia del 31% e in Latin America del 57%; il tutto rispetto agli indici NASDAQ Composite in crescita del 13% e S&P500 in calo del 3%. Sebbene molte piattaforme online siano state prese d’assalto durante il periodo di lockdown, in particolare per i servizi digitali di Streaming Video-on-Demand (SVOD), E-commerce e Gaming, non è del tutto chiaro quanto saranno permanenti queste tendenze. In realtà alcuni analisti finanziari non sono pronti a credere che le performance degli ultimi mesi si potranno ripetere in modo così brillante dopo la riapertura di molte attività economiche, il riavvio di spostamenti, viaggi e turismo, l’accesso ai locali pubblici, e quanto questo possa pesare sulla tecnologia in vista di una normalizzatore a seguito dell’ondata pandemica da Covid-19 ...

26 giugno 2020
Inserito da:
0 Commenta

 

Si continua a discutere sulla straordinarietà di questa fase economica in ordine a specifiche particolarità mai registrate prima d’ora: blocco della maggior parte di negozi e servizi, per evitare il contagio da Coronavirus in aree comuni, interruzione delle catene di approvvigionamento e all’opposto aree di stoccaggio complete (es. petrolio WTI). Un altro elemento di discontinuità sono state le performance azionarie che hanno previlegiato lo stile Growth e nel caso dei settori la performance stellare del Technology. Alla luce di queste dinamiche gli strategist hanno riaggiornato i modelli di asset allocation che confrontano le fasi del ciclo economico con le migliori performance delle attività finanziarie. Di interesse la ricerca dei money manager di Schroders che hanno elaborato le più recenti informazioni confrontandole con i dati storici del mercato statunitense ...

20 maggio 2020
Inserito da:
0 Commenta

 

Il miglioramento delle condizioni sanitarie e la riapertura di gran parte delle attività economiche sembra dimostrare quanto si sia ridimensionata la sensibilità ai dati di contagio e ai decessi che hanno costituito pagine e pagine fisiche e digitali dei media negli ultimi tre mesi. La nuova situazione non deve comunque far perdere di vista quanto discusso in questi mesi negli ambienti scientifici e governativi, soprattutto per la prevenzione sanitaria e nella stima dei danni economici. Nelle prospettive del mercato dei capitali la pandemia ha tracciato un solco tra la reattività dei governi per la grave realtà della malattia e della perdita di molte vite, e l’intervento delle banche centrali a bilanciamento della caduta di fiducia a livello globale ...

8 maggio 2020
Inserito da:
Categorie: Global Equities
0 Commenta

 

Uno degli aspetti che lascia nel dubbio gli investitori in questo rally da Bear Market è quello di persistere nella porzione di liquidità in portafoglio, in attesa di una ricaduta ancor peggiore degli indici azionari, o se abbandonare questo atteggiamento prudente prima della completa ripresa delle quotazioni ai precedenti livelli pre-crisi. Rispetto alle precedenti crisi i tempi di risalita dei listini sembra veramente ristretti, ed in alcuni casi gli indici hanno già superato più della metà della loro caduta. Sulla prima ipotesi in effetti ci sono a favore le stime economiche che verranno rilevate nei prossimi trimestri e che metteranno in luce i veri danni strutturali della sospensione della gran parte delle attività commerciali e produttive per il Coronavirus. Dall’altro lato gli investitori risultano incoraggiati dall’ampio intervento delle banche centrali e dalle previsioni di una recessione limitata a solo a pochi trimestri per poi lasciare spazio ad una ripresa solida e veloce ...

Visualizza
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Schroders
Fidelity
UBS Global Asset Management
Invest Banca Spa
Axa Investment Managers
AB Global
Pioneer Investments
J.P.Morgan Asset Management
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
iShares
University Campus
Categorie