11 gennaio 2022
Inserito da:
0 Commenta

 

Scenario macroeconomico e prospettive finanziarie per il nuovo anno a cura di Corrado Caironi, Investment Strategist di R&CA.

Ciclo economico… Il secondo anno di pandemia ha trovato un 2021 ancora minato dalle varianti del virus anche se il mondo sviluppato ha saputo gestire la diffusione del contagio attraverso un enorme intervento sanitario basato sulle vaccinazioni che ha limitato i decessi e spinto le ‘riaperture’. Nonostante l’impegno sanitario una recrudescenza del Covid19 nella parte finale dell’anno, in forza della variante Omicron … Le stime di crescita economica sembrano quindi confermare un ritracciamento, dopo l’importante rimbalzo del 2021, proseguendo la fase di ripresa

Mercati Finanziari: ... la discussione sul Tapering delle banche centrali ha fornito, all’opposto delle previsioni, le motivazioni per una tenuta delle classi di attivo a rischio. Tre le chiavi di lettura: a) le azioni risultano ancora l’investimento più appropriato in un mercato obbligazionario che fornisce ritorni reali attesi inferiori; b) lo stato dell’economia in ripresa avvantaggia la redditività delle società meglio posizionate; c) la salita dei prezzi sia alla produzione che al consumo risulta un generatore negativo sul potere d’acquisto che orienta i portafogli verso classi di attivo con sottostanti beni reali

Dinamiche di asset allocation: … la scelta vede quindi attivi finanziari meglio posizionati a beneficiare di periodi di reflazione e orientati dai fattori che spingono l'inflazione verso l'alto quali basso livello delle scorte, interruzioni della catena di distribuzione e della cosiddetta greenflation, ovvero l'effetto dei prezzi per la transizione energetica, fenomeno che sta diventando sempre più tangibile. In termini regionali le valutazioni relative indicano una preferenza per Area Euro e Giappone

Leggi la Investment Newsletter cliccando sul seguente link:

Investment Outlook 2022

 

13 dicembre 2021
Inserito da:
0 Commenta

 

L’evento Risk On Risk Off 2022, dal titolo Real Economy First, vede l’analisi del cambiamento strutturale dei portafogli di investimento alla luce del contesto di ripresa economica in atto, ma altresì dai segnali restrittivi della politica monetaria. All’interno di questo scenario in rapida evoluzione dove, in questi due anni di pandemia, sono stati ridisegnati nuovi modelli di business e introdotte consuetudini sconosciute per la maggior parte delle persone, ci si confronta con una revisione delle iniziative di gestione dei portafogli di investimento.

Obiettivi dell’evento digitale, guardare al prossimo anno con una visione prospettica sui mercati finanziari e dare concretezza alla gestione del portafoglio con soluzioni di investimento che possano creare valore in un orizzonte temporale prolungato.

L’agenda prevede l’Investment Outlook 2022, a cura del dott. Corrado Caironi - Investment Strategist di R&CA; Strategie di Portafoglio di investimento a cura del Prof. Cristiano Iacopozzi - Docente di Asset Allocation, Facoltà di Economia, Università di Siena; Soluzioni di investimento per il 2022, con i Money Manager: Natale Borra - Fidelity International, Antonino Cipriano - BNP Paribas AM, Manuel Pozzi - M&G Investments, Giancarlo Sandrin – LGIM e Max Maria Traversone - Raiffeisen CM 

Visita le stanze digitali al seguente link:

Risk On Risk Off 2022 - Real Economy First

Tutte le interviste su:

FinaTv.net

19 novembre 2021
Inserito da:
0 Commenta

 

Sul tavolo degli strategist di portafoglio si intrecciano parecchie problematiche in vista dell’outlook per il prossimo anno, esercizio efficace per rivedere l’asset allocation di periodo. In primo luogo si evidenzia il tema del Tapering delle Banche Centrali. Sono in molti a ritenere che si nasconda il rischio concreto che la FED statunitense stia sottovalutando il tema inflazione e che una rincorsa alla gestione fuori tempo possa impattare negativamente sull’economia e non solo degli Stati Uniti. Il secondo tema riguarda la preferenza tra Equity e Bond che vede un affievolimento dei ritorni attesi sull’azionario nonostante rimanga un’accesa cautela sulle obbligazioni governative. Infine la selezione azionaria settoriale e di stile. Dopo anni di prevalenza dello stile Growth l’anno in corso ha dapprima previlegiato lo stile Value per poi ribilanciare la performance con il ritorno dei titoli Growth ...

28 ottobre 2021
Inserito da:
Categorie: Global Allocation
0 Commenta

   

Uno dei fattori di maggiore attenzione degli operatori finanziari, per questa ultima parte dell’anno, domina ante tempus l’atteggiamento restrittivo delle Banche Centrali e la loro volontà di comprimere l’espansione monetaria promossa durante le crisi pandemica. Sono in effetti almeno due le forze che il rialzo degli indici azionari ha impattato sull’asset allocation degli investitori: il primo riguarda l’aumento strategico del peso dei risky asset, rispetto all’obbligazionario, cresciuto anche per le ottime performance; la seconda riguarda i ritorni attesi dopo il forte aumento dei rapporti di valutazione P/E fwd 12m. Secondo gli analisti sarebbero stati soprattutto gli investitori privati ad influenzare le più recenti dinamiche di mercato, sottostimando i rischi di mercato sotto l'impulso di FOMO (fear of missing out), ‘rimanere fuori’ dal rally azionario; secondo gli strategist di portafoglio gli investitori starebbero sottovalutando il prossimo restringimento della liquidità di sistema e il conseguente inasprimento delle condizioni finanziarie ...

13 ottobre 2021
Inserito da:
Categorie: Global Equities
0 Commenta

 

Negli Stati Uniti sono in arrivo i report societari che riguardano l’andamento del terzo trimestre; il dato risulta come sempre molto atteso perché vuole da un lato verificare le previsioni passate, ma soprattutto rileggere qual è il trend previsto per l’ultimo periodo dell’anno. Intanto i dati prospettici, dopo solo il 5% dei report consegnati per capitalizzazione dell’indice S&P500, segnalano due effetti contrapposti ovvero il primo riferito alla crescita degli utili del 27,3% sul terzo trimestre 2020 (+21,2% sul relativo periodo del 2019); il secondo, più sorprendente, riguarda il calo del 7,3% dei profitti rispetto al secondo trimestre 2021. In effetti stiamo assistendo ad uno scenario in piena evoluzione, con un ottimo rimbalzo della crescita economica a seguito dell’accelerazione delle vaccinazioni, e ad una estesa iniezione di fiducia estiva. Settembre ha comunque visto una revisione importante dell’atteggiamento delle maggiori banche centrali, pronte a tagliare l’eccesso di liquidità immessa a fronte dell’emergenza pandemica; l’avviso dei banchieri arriva anche a seguito di una vistosa ripresa dei prezzi di materie prime e prodotti energetici capaci di spingere i tassi di inflazione al consumo ancora per qualche tempo ...

Visualizza
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Fidelity
iShares
J.P.Morgan Asset Management
AB Global
Axa Investment Managers
UBS Global Asset Management
Pioneer Investments
Schroders
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
Invest Banca Spa
University Campus
Categorie