12 giugno 2020
Inserito da:
0 Commenta

 

Le attese per una maggiore determinazione nelle guidance della Federal Reserve statunitense sono state in parte deluse anche se Jerome Powel ha ampliato la serie di informazioni inerenti gli orientamenti della banca centrale, commentando innanzi tutto che non è compito dell’autorità monetaria dare giudizi sulle valutazioni dei mercati finanziari: tema tornato in evidenza dopo il veloce recupero di Wall Street. Le indicazioni per i prossimi passi della FED, fornite dalla riunione del FOMC, erano molto attese, dopo l’aumento del PEPP a 1.350 mld Euro da parte della BCE (programma di acquisti per l’emergenza coronavirus), l’iniziativa per la proposta della Commissione Europea del Next Generation EU di 750 mld Euro (fondo per la ricostruzione) e gli sforzi nazionali di allentamento fiscali in Europa (Germania 140 mld Euro, 55 mld Italia ecc). In definitiva il governatore della FED ha indicato un recupero economico lento e tassi a zero per un lungo periodo di tempo ...

5 giugno 2020
Inserito da:
0 Commenta

 

La riunione della Banca Centrale Europea BCE ha mostrato soprattutto la preoccupazione per una situazione economica attesa non solo peggiore rispetto ai più recenti miglioramenti degli indici di fiducia, ma soprattutto per gli incerti tempi del recupero. Le previsioni dell’ufficio studi BCE per l’intero 2020 non lasciano dubbi con la previsione di un meno 8,7% del GDP e un tasso di inflazione stimato allo 0,3%. Meglio le attese per il prossimi due anni con GDP a +5,3% nel 2021 e +3,3% nel 2022; l’inflazione rimane lontana dal target del 2%: +0,8% nel 2021 e +1,3 nel 2022. Nelle indicazioni la presidente della BCE Christine Lagarde pone l’accento su una lenta e graduale ripresa economica, facendo presagire a dati negativi ancora da scoprire ...

4 giugno 2020
Inserito da:
0 Commenta

 

In risposta alle proteste contro l'uccisione di George Floyd, a Washington il presidente Donald Trump ha minacciato l’invio di "migliaia di soldati pesantemente armati" per le strade delle principali città coinvolte in scontri violenti, informando che la Guardia Nazionale è schierata non solo nella capitale, ma pronta a qualsiasi intervento. La situazione di emergenza a causa delle manifestazioni iniziate a Minneapolis, in Minnesota, si è allargata a macchia d’olio nel paese in un moltiplicarsi di incidenti e centinaia di arresti; in molte aree le autorità locali hanno imposto il coprifuoco. L’esplosione della rabbia arriva in un momento particolarmente difficile per gli Stati Uniti che vede 1,9 milioni di casi da Coronavirus e oltre 100.000 decessi, in una crisi economica in accelerazione ...

29 maggio 2020
Inserito da:
Categorie: Global Bonds
0 Commenta

 

Ci sono alcuni punti ancora impegnativi da superare, ma il NEXT Generation EU, questa la denominazione del recovery fund presentato dalla presidente della Commissione Europea Ursula Von der Leyen, è stato reso noto con il beneplacito della politica ‘che conta’. La proposta prevede un pacchetto del valore di 750 miliardi di Euro di cui 500 in sovvenzioni e 250 in prestiti, finanziati da obbligazioni emesse dall'Unione Europea con periodo di rimborso fino al 2058. Uno dei punti da superare è la richiesta dei paesi ‘frugali’ Austria, Danimarca, Olanda e Svezia, di utilizzare il semplice strumento dei prestiti e non delle sovvenzioni a fondo perduto; eppure la presentazione della Von der Leyen ha dato l’impressione che l’alzata di scudi non rappresenti un problema insormontabile, lasciato alla negoziazione politica, nonostante l’esigenza di unanimità per l’approvazione. E’ evidente che la domanda di aiuto dei paesi più colpiti dalla pandemia del Covid-19 avrebbe raggiunto il suo scopo solo con un intervento di solidarietà, risorse comuni a fondo perduto, e questo è il passaggio voluto dalla cancelliera della Germania Angela Merkel, rompendo gli schemi dell’austerità e dei limiti a cui la politica dell’Unione Europea ci aveva abituati ...

22 maggio 2020
Inserito da:
0 Commenta

 

Sono molti i temi in attesa di sviluppo a cui gli operatori finanziari pongono attenzione, mentre i mercati azionari sembrano aver trovato un trading range con un’ampia area di movimento capace di soddisfare le molte operazioni speculative di brevissimo termine, e aumentando la liquidità di mercato. Gli indicatori di volatilità rimangono relativamente elevati, rispetto alla media degli ultimi anni con l’indice VIX.CBOE sopra 30 punti (media 2019 intorno ai 15 punti) e tempi incerti sul ritorno sotto quota 20, area che segnerebbe una normalizzazione a fronte di visibilità sui fondamentali delle aziende: sono oltre il 40% le società quotate che non ha rilasciato la guidance per i prossimi trimestri. Proprio la volatilità ancora elevata sostiene un più ampio range delle quotazione e dei volumi trattati. Secondo gli analisti, i principali indici del mercato statunitense rimarranno nel range attuale ancora per i prossimi mesi. Gli strategist di portafoglio ritengono poco probabile un ritorno dei listini ai minimi di marzo, soprattutto per effetto della liquidità ancora presente nei portafogli dei gestori azionari attivi, che in caso di flessione del mercato si renderebbero pronti agli acquisti ...

Visualizza
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Schroders
Fidelity
UBS Global Asset Management
Invest Banca Spa
Axa Investment Managers
AB Global
Pioneer Investments
J.P.Morgan Asset Management
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
iShares
University Campus
Categorie