28 ottobre 2020
Inserito da:
Categorie: Global Allocation
0 Commenta

 

Siamo entrati nell'ultima settimana della campagna elettorale statunitense con gli indici azionari in fase di consolidamento, con movimenti di up&down ampi e volatilità in ripresa. L'S&P500, dopo aver raggiunto un massimo di 3580 punti il 2 settembre si muove in una fascia laterale delimitata dalla soglia psicologica dei 3000 punti. In questo contesto gli operatori vedono alcuni elementi di rischio. Il primo ovviamente sono le imminenti elezioni presidenziali, il risultato incerto di Presidente e Congresso, e la tempistica di tale risultato. Il mercato sta anticipando una vittoria di Joe Biden e la possibilità che i Democratici possano assumere il pieno controllo del Congresso. L’esito porterebbe con sé importanti cambiamenti politici, come una revisione del taglio delle tasse societarie e personali fatto da Trump, nuove normative regolamentari per banche e società energetiche, ma anche generosi stimoli fiscali ad una più ampia fascia di popolazione rispetto ai Repubblicani, e una significativa spinta economica per i prossimi anni. Dal punto di vista finanziario ci sarebbero i presupposti per un aumento dell’inflazione e tassi di interesse a lungo termine potenzialmente più elevati, cosa che disturberebbe il mercato azionario. In aggiunta la seconda ondata del virus che sta colpendo l’Europa e il nord Midwest degli Stati Uniti con un repentino ripristino del lockdown ... 

21 ottobre 2020
Inserito da:
0 Commenta

   

Gli economisti avevano già preventivato per l’economia cinese una perfetta figura a V, dopo l’ondata da Coronavirus che aveva colpito l’economia del paese nella prima metà dell’anno; una situazione di crisi recessiva temporanea, alquanto anomala per la sua brevissima durata. L'economia cinese nel terzo trimestre è cresciuta del 2,7%, dato trimestrale destagionalizzato, dopo il rimbalzo dell'11,7% e la discesa di -10% del primo trimestre 2020; il recente dato di +2,7% trimestrale, sebbene sotto delle aspettative di mercato del 3,2%, risulta di gran lunga superiore alla consueta crescita trimestrale di circa l'1,5%. In termini annualizzati il GDP cinese mostra da inizio anno la caduta di -6,8% a fine marzo, +3,2% a fine giugno ed il recente +4,9% di fine settembre. Anche il dato sulla disoccupazione attuale di 5,4% si sta avvicinando ai livelli di fine 2019 del 5,2%. La Produzione Industriale è balzata a +6,9% dato atteso a +5,8%, ben supportato dall’export che a settembre è aumentato del 9,9%. Molto positivo infine il dato sulle vendite al dettaglio a +3,3%, dato atteso +1,8%, +0,5% il mese precedente ...

 

26 giugno 2020
Inserito da:
0 Commenta

 

Si continua a discutere sulla straordinarietà di questa fase economica in ordine a specifiche particolarità mai registrate prima d’ora: blocco della maggior parte di negozi e servizi, per evitare il contagio da Coronavirus in aree comuni, interruzione delle catene di approvvigionamento e all’opposto aree di stoccaggio complete (es. petrolio WTI). Un altro elemento di discontinuità sono state le performance azionarie che hanno previlegiato lo stile Growth e nel caso dei settori la performance stellare del Technology. Alla luce di queste dinamiche gli strategist hanno riaggiornato i modelli di asset allocation che confrontano le fasi del ciclo economico con le migliori performance delle attività finanziarie. Di interesse la ricerca dei money manager di Schroders che hanno elaborato le più recenti informazioni confrontandole con i dati storici del mercato statunitense ...

28 maggio 2020
Inserito da:
Categorie: Global Allocation
0 Commenta

  

Gli strategist di portafoglio trovano nell’attuale situazione di incertezza economica la necessità di rivedere i ritorni attesi delle classi di attivo in ordine a tre fattori di intervento causati dalla pandemia da Covid-19: a) interventi straordinari delle autorità monetarie, b) revisione dei budget fiscali di tutte le più importanti economie, e c) cambiamenti comportamentali, che in parte potrebbero divenire strutturali, per consumi ed investimenti. A dettare le regole delle percentuali annualizzate di ritorno su un orizzonte di cinque anni, sono principalmente due elementi a forte impatto finanziario ovvero l’aumento ‘senza limiti’ del Quantitative Easing della FED, seguita dalle più importanti banche centrali, e la sospensione temporanea di una gran parte delle attività economiche a livello globale per l’emergenza sanitaria. Da un lato quindi l’aumento della disoccupazione che rende necessario da parte dei governi di un impegno di bilancio supplementare a supporto delle famiglie, e dall’altro l’accentuarsi dei problemi delle attività economiche legati principalmente a carenza di liquidità, mancati ricavi, redditività e investimenti ...

17 gennaio 2020
Inserito da:
Categorie: Global Allocation
0 Commenta

 

Nel discorso sullo ‘Stato della Nazione’ il presidente russo Vladimir Putin ha richiesto alla leadership del paese un profondo rinnovamento. In primo luogo ha indicato la sostituzione del Primo ministro Dmitry Medvedev con il tecnocrate Mikhail Mishustin, capo del servizio fiscale russo e persona poco conosciuta in ambito politico; a quest’ultimo ha inoltre chiesto di iniziare a studiare una revisione costituzionale che lascerebbe intendere la possibilità di esercitare il suo potere anche dopo la fine del mandato presidenziale nel 2024. Nel discorso annuale il leader russo ha proposto alla nazione grandi cambiamenti nel sistema politico del Paese, ribilanciando i poteri tra Presidente e Parlamento per dare impulso positivo alle riforme necessarie al governo della nazione. L’idea di fondo è che Putin voglia estendere la sua presenza ventennale nella leadership del paese in una nuova veste ...

Visualizza
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Fidelity
iShares
J.P.Morgan Asset Management
AB Global
Axa Investment Managers
UBS Global Asset Management
Pioneer Investments
Schroders
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
Invest Banca Spa
University Campus
Categorie
Login