23 settembre 2020
Inserito da:
0 Commenta

 

Si è svolta oggi la Tavola Rotonda Virtuale della community dal titolo: L’Asset Allocation anticipa la ripresa economica

… nonostante la pandemia da Coronavirus continui a rivelarsi costante nel suo progresso, le iniziative di banche centrali e governi hanno ridato fiducia agli operatori con importanti riflessi nei mercati finanziari. Gli indicatori macroeconomici del secondo trimestre hanno preannunciato un minimo di periodo che attende una reazione positiva già nei dati della seconda parte dell’anno. Essenziale ancora una volta il rigore sanitario e le misure di prevenzione per evitare un nuovo ed esteso lockdown e dare continuità alla ripresa di produzione e servizi/consumi in presenza …

…oltre alle banche centrali, i governi si sono mossi con particolare attenzione verso le famiglie, l’occupazione e le imprese, focalizzando gli incentivi sui temi strutturali che guardano al futuro: economia sostenibile, estensione del digitale, riqualificazione formativa e miglioramento dei servizi per la salute. In questa prospettiva si sono mossi i flussi di investimento che hanno previlegiato le attività finanziarie più innovative e in modo straordinario le grandi società tecnologiche …

Alcuni brevi commenti:

Macroeconomics: ” … la nostra previsione base, alla quale attribuiamo una probabilità del 70%, è per un ciclo economico a U, con una brusca caduta quest’anno seguita da una lenta ripresa il prossimo anno. La flessione sarà più accentuata tra i Paesi Sviluppati rispetto agli Emergenti e nei Paesi Sviluppati in Europa rispetto agli Usa … la ripartenza di focolai in molti paesi ha dato origine a segnali di moderazione degli indici di mobilità e degli indicatori di momentum ecomomico …

Elezioni Presidenziali statunitensi: ” … ci sono diversi rischi da considerare. Una vittoria di Trump preserverebbe lo status quo di una bassa tassazione alle imprese e un atteggiamento aggressivo nei confronti della Cina. In questo scenario, è difficile immaginare un forte supporto fiscale per i consumatori. Una vittoria di Biden, potrebbe rappresentare una minaccia per la tassazione delle società, e di conseguenza per l’azionario, ma l'espansione della politica fiscale a sostegno dei consumatori americani sarebbe più facile da raggiungere.…”

Mercati obbligazionari: ”… le banche centrali manterranno i tassi ad un livello storicamente basso per tutto il tempo necessario, ma apparentemente non sono propense a tagliarli ulteriormente (in territorio negativo). Tuttavia, sono flessibili per quanto riguarda l'acquisto di attivi e ci si dovrebbe aspettare che esse aumentino il ritmo mensile o che proroghino la data di scadenza in futuro, qualora lo ritengano necessario. Per i mercati obbligazionari ciò implica bassi rendimenti per il prossimo futuro, nonostante l'enorme offerta di nuovi titoli di Stato …”

Commodity e Metalli Preziosi: ”l'indice Bloomberg Commodity ha reso circa il 6% in dollari a Luglio che fa registrare la sua migliore performance per l’anno in corso. I guadagni sono stati ampi in tutto il contesto, dall’energia al petrolio. Le condizioni di mercato hanno continuato a migliorare, aiutate dall'ulteriore status tra i produttori di petrolio OPEC+ e dalla ripresa della domanda di greggio mentre le principali economie hanno continuato a riprendersi dalla pandemia … l’oro, per quanto abbia raggiunto livelli ragguardevoli, riteniamo debba diventare un investimento strutturale nei portafogli, per diversificazione e per le sue caratteristiche di bene rifugio ...”

Mercati azionari: ”il rally dei mercati e soprattutto dell’indice S&P500 è stata dominato dalla presenza di settori vincenti e perdenti. Una rotazione settoriale potrebbe aiutare a trovare valore. Sembra tuttavia prematuro vedere condizioni per una forte rotazione di settori. I TECH, Healthcare econsumer dicretionary legati all’e-commerce potrebbero continuare a dominare. Nonostante ciò una maggiore esposizione e diversificazione verso settori value ...”

Temi di Asset Allocation: ”sono sempre più numerosi gli investitori che mirano a ottenere performance interessanti e al contempo vogliono avere un impatto sociale positivo. A questo scopo riteniamo che sia essenziale l’integrazione dei fattori ambientali, sociali e di governance (ESG) nei processi di investimento e ricerca. In particolare continueranno ad essere a nostro avviso premianti le strategie che adottano un approccio tematico e focalizzato sugli obiettivi di sviluppo sostenibile ...”

Relatori alla Tavola Rotonda Virtuale:

Kurt Schappelwein Head of Multi Asset Strategies, Deputy CIO di Raiffeisen Capital Management; Donatella Principe Director Market and Distribution Strategy di Fidelity International; Giacomo Camisa Sales Director, Intermediary di Schroders; Manuel Pozzi Investment Director Italy di M&G Investments, Maria Paola Toschi Global Market Strategist di J.P.Morgan Asset Management; Antonino Cipriano Senior Sales Manager di BNP Paribas Asset Management, Massimo Dalla Vedova Director Financial Institutions di Alliance Bernstein; Toby Nangle Global Head of Asset Allocation, Head of Multi-Asset, EMEA di Columbia Threadneedle Investments; Cristiano Iacopozzi Docente di Asset Allocation, Facoltà di Economia, Università di Siena e Corrado Caironi Chief Investment Strategist di R&CA

Leggi la Investment Newsletter con le minute della Tavola Rotonda Virtuale cliccando sul seguente link:

 

Minute della TRV: L’Asset Allocation anticipa la ripresa economica

 

11 settembre 2020
Inserito da:
0 Commenta

 

Nella Conferenza stampa, a seguito del Consiglio direttivo della BCE, la Presidente Christine Lagarde ha mostrato ottimismo, presentando l’aggiornamento delle stime di crescita economica per l’Area Euro. Le proiezioni indicano una crescita annua del GDP in termini reali pari a -8,0% nel 2020 (-8,7% prec.), +5,0% nel 2021 e +3,2% nel 2022, con stime per l’anno in corso riviste in leggero rialzo dagli esperti dell’Eurosistema rispetto al giugno scorso. Secondo il team di Lagarde, l’inflazione risulta in discesa per le basse quotazioni dell’energia e per la debolezza della domanda con l’aumento della capacità inutilizzata nei mercati del lavoro. La Presidente riconosce il calo dei prezzi al consumo riconducendolo in parte anche alla rivalutazione dell’Euro; non avverte comunque rischi deflattivi. Nella lettura introduttiva viene ancora una volta sottolineato il lavoro reflattivo e l’adeguatezza di tutti gli strumenti in campo, in particolare del TLTRO e del PEPP (1350 mld Euro) che secondo Lagarde verrà utilizzato nel suo complesso. L’osservazione lascia intendere che il fondo di emergenza pandemica possa ulteriormente essere aumentato e prolungato nel 2021, anche in relazione all’obiettivo di inflazione del 2% (stime BCE: +0,3% nel 2020, +1,0% nel 2021 e +1,3% nel 2022) ...

16 luglio 2020
Inserito da:
0 Commenta

    

Corrado Caironi, Investment Strategist di R&CA, nella sua Newsletter dedicata all’Outlook del terzo trimestre 2020 analizza le prospettive macroeconomiche ed i trend dei mercati finanziari con l’obiettivo di offrire indicazioni di Asset Allocation per i portafogli di investimento.

Ciclo economico globale… Il recupero a forma di ‘V’ ostentato dai politici nelle proposte di supporto fiscale, non sempre potrebbe dimostrarsi lo scenario più probabile. In questo contesto si dovrà far riferimento alle capacità di bilanciare il contenimento del contagio alla riapertura e normalizzazione di tutte le attività economiche … La Cina che si trova in uno stadio più avanzato del ciclo di recupero, guiderà la ripresa con alta probabilità di trovarsi in uno scenario a forma di ‘V’; gli Stati Uniti con la loro flessibilità potrebbero muoversi nello scenario ad ‘U’, mentre l’Europa deve accelerare la politica fiscale per non rimanere ingessata …

Banche Centrali… Le Banche Centrali sono state le protagoniste della crisi pandemica arginando i timori di crollo delle valutazioni, il prosciugamento della liquidità nei mercati finanziari e l’inizio di un credit crunch dei finanziamenti alle imprese. La BCE, Banca Centrale Europea, ha continuamente rinnovato la sua volontà di ‘fare tutto il possibile’ per evitare conseguenze economiche negative, e potenzialmente irreversibili, inflitte dalla pandemia del Coronavirus. L’aggiornamento delle previsioni economiche ha dato il via ad una serie di interventi atti a sostenere le attività finanziarie dell’area Euro …

Elezioni Usa: … Dai recenti sondaggi si nota che gli investitori potrebbero giudicare negativa la "Blue Wave" di Biden; un cambiamento completo del fronte politico a favore dei democratici, rispetto al ciclo rialzista influenzato da Trump, potrebbe mostrare una reattività improntata alla cautela. Biden potrebbe quindi deludere i rialzisti in attesa di un'espansione legata a stimoli dal lato della domanda e una revisione fiscale che riduca i vantaggi fiscali introdotti dall’amministrazione Trump …

Prospettive dei mercati finanziari: … L’ottimismo per una rapida ripresa economica, a fronte di un temporaneo fermo causato dalla pandemia, ha visto una virata dei flussi di investimento dagli strumenti difensivi verso i settori ritenuti ‘vincitori strutturali’ della crisi di Covid-19: Tecnologia, Servizi di comunicazione digitali, Vendita al dettaglio online e Servizi di Assistenza Sanitaria. Solo in una fase successiva i settori ciclici potranno tornare ‘visibili’ …

Aspetti da considerare nel 2Q20: … Viene ridefinito il De-risking path, per la imponente espansione monetaria imposta dalle Banche Centrali, che va a modificare la prospettiva di rallentamento del ciclo economico con stime di ripresa già nel prossimo anno. Non variano le proporzioni del portafoglio …

Leggi l’Investment Newsletter di Corrado Caironi cliccando sul seguente link:

Investment Outlook 3Q20

8 luglio 2020
Inserito da:
0 Commenta

 

La recessione economica globale causata dal lockdown da Coronavirus, irrecuperabile nel breve termine, ha posto al centro della discussione temi accurati su ‘cosa’ si è rilevato inutile o dannoso nel più recente sviluppo, in che misura si potrà migliorare, e quanto sia ormai necessario e non più procrastinabile. Temi come lo ‘smart working’ e le video conferenze (lavoro in remoto da casa) hanno posto dubbi sensati sul pendolarismo da lavoro, spazio e costi degli uffici, intasamento da traffico nei grandi centri urbani per la corsa in orario al presidio della scrivania, file di attesa davanti agli uffici pubblici per procedure burocratiche risolte agevolmente con un semplice servizio digitale, stress da affollamento e ritardo dei servizi di trasporto pubblici e privati, ecc. Tutto sembra tornare a ruotare intorno al tema della Sostenibilità che da anni continuiamo a rimescolare tra i vari progetti, ma che ad oggi rimane ancora molto da studiare e soprattutto da attuare ...

18 giugno 2020
Inserito da:
0 Commenta

 

Si è svolta oggi la Tavola Rotonda Virtuale della community dal titolo: Leva anti-Covid tra Politica Fiscale e Monetaria

… La pandemia da Coronavirus ha condizionato la vita delle persone a livello globale spingendo i governi a reagire con rigore sul tema sanitario; misure di prevenzione, quali il distanziamento, hanno obbligato alla chiusura di gran parte di negozi e aziende, e al blocco degli spostamenti. Questo ha comportato un grave danno economico, ma anche una reazione tempestiva ...

… dopo la preoccupazione per il forte arretramento dei risky asset e un deciso flight to quality, gli operatori finanziari hanno riordinato le attività attivando il recupero della diversificazione, in ottica di normalizzazione delle attività economiche e diminuzione dei contagi …

Alcuni brevi commenti:

Macroeconomics: ”… I lockdown innescati dal Covid porteranno le diverse aree economiche globali a registrare pesanti cadute del prodotto interno lordo, recuperate solo parzialmente nel corso del 2021. In particolare Giappone, Europa e US viaggeranno su cali compresi tra -5.7% e - 6.7% ... La ripresa sarà rapida per alcuni settori, ma molto più lenta per quelli direttamente “toccati” dalla pandemia: voli, intrattenimento “live”, ristorazione, ecc. Occorre tenere presente questa distinzione soprattutto nel valutare i rischi delle singole aziende e settori …”

Mercati obbligazionari: ”… il caso di una ripresa economica degli Stati Uniti a forma di U, dovrebbe condurre la Fed a mantenere la Zero Interest-Rate Policy (ZIRP) almeno fino al 2023, con front end ancorati e spread creditizi più stretti … I nostri target per fine anno sono di 0.9% su US Treasuries e -0.20% sui Bund tedeschi a 10 anni. Manteniamo un sottopeso sulle obbligazioni sovrane in EUR poiché riteniamo che il rendimento, particolarmente compresso, potrebbe aumentare. Le due ragioni principali sono l'aggressiva risposta fiscale alla crisi Covid, che aumenterà notevolmente il debito pubblico …”

Commodity e Metalli Preziosi: ”La fine dei lock-down a livello globale dovrebbero riportare ad un aumento di domanda di materie prime industriali ed energetiche, pertanto siamo positivi sulle commodity. Tuttavia nel medio termine l’andamento di mercato sarà altamente influenzato dal tipo di ripresa economica che si verificherà. Riteniamo che il prezzo del Petrolio si stabilizzerà intorno ai 35$ al barile, mentre l’andamento dell’oro sarà fortemente influenzato dalle fasi di risk-on e risk-off dei mercati ...”

Mercati azionari: ”Da un punto di vista top-down ci aspettiamo un consolidamento e una leggera correzione nelle prossime settimane o addirittura nei prossimi mesi, dato che tutti gli sviluppi positivi derivanti dal contenimento del virus stesso e dalle enormi misure del governo e delle banche centrali sembrano essere ben valutati sui mercati attuali dopo che l'indice S&P500 è salito del +40% dai minimi di marzo “senza prendere fiato di tanto in tanto” ...”

Asset Allocation: ”Abbiamo una visione neutrale stock/bond. Preferiamo l’azionario USA, ma i recenti sviluppi … soprattutto sul tema Recovery Fund stanno riportando l’attenzione verso l’Europa. La Cina è tornata ad essere un’area di investimento molto allettante. L’obbligazionario cinese potrebbe riservare molte soddisfazioni in un’ottica di diversificazione ...”

Relatori alla Tavola Rotonda Virtuale:

Kurt Schappelwein Head of Multi Asset Strategies, Deputy CIO di Raiffeisen Capital Management; Giacomo Camisa Sales Director, Intermediary di Schroders; Manuel Pozzi Investment Director Italy di M&G Investments, Maria Paola Toschi Global Market Strategist di J.P.Morgan Asset Management; Antonino Cipriano Senior Sales Italy di BNP Paribas Asset Management, Andreas Riegler Responsabile Team Reddito Fisso di Raiffeisen Capital Management; Massimo Dalla Vedova Director Financial Institutions di Alliance Bernstein; Toby Nangle Global Head of Asset Allocation, Head of Multi-Asset, EMEA di Columbia Threadneedle Investments; Cristiano Iacopozzi Docente di Asset Allocation, Facoltà di Economia, Università di Siena e Corrado Caironi Chief Investment Strategist di R&CA

Leggi la Investment Newsletter con le minute della Tavola Rotonda Virtuale cliccando sul seguente link:

Minute della TRV: Leva anti-Covid tra Politica Fiscale e Monetaria

Visualizza
Condividi
Cerca
 
Aziende in evidenza
R&CA - Research & Capital Allocation
Schroders
Fidelity
UBS Global Asset Management
Invest Banca Spa
Axa Investment Managers
AB Global
Pioneer Investments
J.P.Morgan Asset Management
24OREFORMAZIONE|EVENTI – Il Sole 24 ORE
MORNINGSTAR
Aberdeen Asset Management
iShares
University Campus
Categorie